Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:FIRENZE24°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 29 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
F-16, Russia, Nato. Erdogan il più atteso al vertice di Madrid. Le partite parallele del Sultano

Attualità giovedì 25 gennaio 2018 ore 17:30

​Disastro ferroviario, "no a nuove Viareggio"

Nel giorno della tragedia che a Milano ha causato tre morti, i familiari delle vittime della strage hanno chiesto più sicurezza alle Ferrovie



FIRENZE — Dentro, negli uffici dell'Ansf, l'Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria, l'incontro tra una delegazione dei familiari delle vittime della strage di Viareggio e il direttore dell'agenzia Amedeo Gargiulo. Fuori un presidio per ricordare a tutti i volti e i nomi di chi quella notte maledetta perse la vita e di chi è rimasto terribilmente ferito, nel corpo e nell'animo, da quel tragico evento.

I familiari, riuniti nell'associazione 'Il mondo che vorrei' e guidati dal presidente Marco Piagentini, hanno chiesto più sicurezza sui binari per evitare che in futuro si verifichino 'altre Viareggio'. Un grido lanciato proprio negli stessi istanti in cui si stilava il tragico bilancio del disastro ferroviario avvenuto a Pioltello, alle porte di Milano, dove il treno numero 10452 di Trenord è deragliato causando la morte di tre donne e oltre cento feriti.

"Da parte dell'Ansf c'è ampia disponibilità a valutare le osservazioni dell'associazione in tema di sicurezza ferroviaria", ha detto Gargiulo. "La riunione, che si è svolta in un clima di cordialità - si legge in una nota di Ansf - ha aperto una fase di dialogo con l'associazione dei parenti delle vittime della strage di Viareggio e l'Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie. Un importante scambio di informazioni che si tradurrà in contatti e incontri che hanno l'obiettivo di mantenere costante il dialogo, l'osservazione e l'analisi dell'andamento della sicurezza sui binari".

Una sicurezza che per i familiari delle vittime ancora non c'è: "Abbiamo rilevato che solo nel 2017 ci sono stati 30 incidenti, in alcuni casi con morti e feriti - si legge nel volantino distribuito al presidio - A settembre 2017, all'interno dello scalo ferroviario di Novara Boschetto, è deragliato un carro merci a causa della rottura di un asse: solo per fortuna a bassa velocità e all'interno di uno scalo merci". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'intervento, che inizierà a Luglio, prevede l'allargamento della carreggiata per adeguarla ai flussi di traffico delle ore di punta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità