Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:50 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 16 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il generale israeliano Halevi: «L'Iran affronterà le conseguenze delle sue azioni»

Attualità mercoledì 21 febbraio 2024 ore 19:40

In migliaia per gridare "Mai più morti sul lavoro"

Foto di: Spi Cgil Firenze / Facebook

Dopo il crollo nel cantiere costato la vita a 5 operai, oggi una manifestazione ha radunato migliaia di persone di fronte al luogo della tragedia



FIRENZE — Dopo il drammatico crollo avvenuto venerdì scorso nel cantiere di un supermercato in costruzione, costato la vita a 5 operai, oggi pomeriggio tantissime persone arrivate da diverse zone della Toscana si sono ritrovate in via Mariti per gridare "Mai più morti sul lavoro". 

Il presidio, indetto da Cgil e Uil, ha visto la partecipazione di migliaia di persone, circa 8000 secondo gli organizzatori, chi in tuta da cantiere, chi portando fiori e messaggi di cordoglio da lasciare di fronte al luogo della tragedia. 

Presenti anche i segretari nazionali di Cgil Maurizio Landini e della Uil Pierpaolo Bombardieri. Entrambi i segretati si sono soffermati sui temi della formazione e della prevenzione, chiedendo un cambio di passo. Tra le proposte quella di Landini quella di "Cancellare i subappalti a cascata" e "aumentare le assunzioni di ispettori". Bombardieri, intervenendo dal palco, ha espresso la necessità di introdurre il reato di "Omicidio per violazione delle norme sul lavoro".

Alla manifestazione ha preso parte anche il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo. “Se vogliamo che le cose cambino, servono risposte concrete a partire da regole più efficaci – ha sottolineato - partiamo allora dalla 'Carta di Firenze sul lavoro proposta dall’onorevole Emiliano Fossi, dalla Toscana e da Firenze, terra di diritti e di civiltà, per lanciare un segnale forte: sarebbe importante che via Mariti, diventasse uno luogo simbolo, dove ricordare tutte le vittime sul lavoro in Toscana, e in tutto il Paese”.

Manifestazioni molto partecipate si sono svolte contemporaneamente anche in altre città italiane insieme ad uno sciopero che, in Toscana, ha visto fermarsi anche grandi aziende.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Durante la partita l'atleta, 26 anni, si è accasciato d'improvviso privo di sensi. Corsa d'urgenza in ospedale dove poi è avvenuto il decesso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità