Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:10 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 03 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Davide Giri ucciso a New York, il dottorando italiano è stato accoltellato

Cronaca sabato 04 marzo 2017 ore 10:26

Ha ucciso moglie e figlia e poi si è sparato

I carabinieri hanno ricostruito gli ultimi istanti di vita della famiglia Magnolfi. L'omicida ha lasciato un biglietto con il testamento



CAMPI BISENZIO — Ha imbracciato il fucile ha sparato contro la moglie e la figlia. Poi ha rivolto l'arma contro se stesso e l'ha fatta finita. Un tragico caso di omicidio-suicidio. 

A chiarire definitivamente la dinamica di quanto successo nell'appartamento di via Brozzi dove questa mattina sono stati ritrovati i corpi senza vita di un'intera famiglia, padre e madre ultraottantenni e una figlia di di 44 anni disabile, è stato un biglietto lasciato dall'uomo in bella vista. Sul foglio l'anziano aveva vergato una sorta di testamento per lasciare i suoi pochi averi a un gruppo di pittura che frequentava da tempo insieme alla moglie e alla figlia. Nell'abitazione è stato ritrovato anche un fucile regolarmente detenuto, probabilmente l'arma utilizzata per gli omicidi e per togliersi la vita.

I corpi sono stati ritrovati distesi sul letto matrimoniale. Gli inquirenti non escludono che marito e moglie fossero d'accordo nel compiere il gesto estremo.

Il padre si chiamava Guerrando Magnolfi, la madre Gina Paoli e la figlia Sabrina.

Le forze dell'ordine sono entrate in azione stamattina dopo che alcuni conoscenti, intorno alle 7.30, hanno segnalato di aver udito degli spari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I fiorentini si erano abituati al servizio di Ataf che permetteva di geolocalizzare le vetture e conoscere in tempo reale il ritardo degli autobus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità