Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:34 METEO:FIRENZE16°28°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 25 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Serve riforma Ema, deve essere rinforzata»

Imprese & Professioni mercoledì 13 gennaio 2021 ore 10:30

La crisi economica e il fenomeno delle app di trading

Gli effetti del Covid-19 sul tessuto economico, il ricorso alla rete per lavorare, fare acquisti e non solo. Il trading online è cresciuto durante la pandemia ma attenzione alle truffe!



TOSCANA — A distanza di quasi un anno dall'inizio della pandemia da nuovo coronavirus, il 2020 ha avuto enormi conseguenze non solo sul piano sociale e sanitario per il nostro paese e la nostra città, ma anche il settore economico ne ha risentito enormemente.

Eppure ci sono settori che non solo non hanno risentito della crisi ma che durante l'anno appena trascorso hanno aumentato i loro indici di crescita. Le attività e le aziende che avevano il loro core business online, ma anche quelle che hanno deciso di potenziarlo nei mesi scorsi sono riuscite a tenere testa alle perdite. In alcuni casi, complice l'aumento considerevole degli utenti connessi ogni giorno  in rete per lavoro ma anche per esigenze pratiche o di acquisto di beni e servizi, hanno addirittura raddoppiato il fatturato. 

Il 2020 è stato anche l'anno in cui è esploso il fenomeno del trading online ed è stato un fiorire di app di trading come easyMarkets per provare a reinvestire i propri risparmi inserendosi nel mondo della Borsa e degli investimenti online.

La crisi economica in Italia

La crisi economica legata alla diffusione dell'epidemia di Covid-19 che ha interessato sin da subito l'Italia, primo paese occidentale all'infuori della Cina ad essere interessato dall'ondata pandemica e a dover mettere in atto delle misure di contenimento dure, compreso il lockdown nazionale.

Allo stato attuale, le forte ripercussioni di tipo economico-sociali sono difficilmente stimabili.

La contrazione dell'offerta avvenuto in una maniera così repentina è sicuramente il primo effetto diretto di queste misure restrittive, con l'interruzione delle filiere produttive di quelle categorie dette non essenziali. Quando possibile, si è assistito a uno spostamento dall'attività in presenza verso il lavoro in remoto, altresì conosciuto come smart working, una soluzione tuttavia non sempre di facile attuazione e che non possono coinvolgere tutti i settori interessati.

I settori più colpiti

Per avere un'idea dei danni provocati dall'epidemia e dalle consequenziali restrizioni, ci basta pensare ad esempio al settore della ristorazione e a quello turistico. Quest'ultimo in particolare, è importantissimo per l'economia cittadina fiorentina e dell'intera Toscana, ed ha sofferto (e soffre ancora) enormemente delle misure di distanziamento sociale messe in atto e dalle restrizioni relative agli spostamenti di persone.

In quest'ultimo caso, le restrizioni non avvengono solo a livello locale regionale e nazionale, ma interessano centinaia di paesi in tutto il mondo che in fase alterne hanno bloccato i voli da e per l'Italia, o semplicemente hanno chiuso qualsivoglia tratta aerea.

Come se ciò non bastasse, le misure restrittive alla mobilità individuale provocano anche un calo dei consumi non solo nel settore del turismo, ma anche in quelli dei trasporti ,dell'intrattenimento e del commercio al dettaglio.

Eppure, c'è chi ha provato comunque a fare qualcosa reinvestendo i propri risparmi e cercando opportunità di guadagno al di fuori dei canali canonici a cui si è portati a pensare.

L'interesse verso le app di trading online

Oltre l'economia reale, la crisi non ha risparmiato neanche i mercati finanziari, i quali hanno fatto registrare il crollo del mercato azionario nel marzo del 2020 e perdite comparabili solamente ai numeri della Grande Depressione.

Eppure, i mercati hanno sembrato riprendersi in fretta, attirando di conseguenza investitori da tutto il mondo allettati dall'idea di poter approfittare del recupero dei mercati, e ciò comprende anche una larga fetta di trader retail.

Ciò lo si evince anche dalle ricerche effettuate sui motori di ricerca contenenti keyword come: "Forex"; "CFD", "Opzioni binarie"; oltre ai nomi dei maggiori broker online attualmente disponibili, facendo balzare il volume di ricerca media mensile del 140%.

Tra questi nomi, si annovera quello di easyMarkets, app per fare trading online con cui è possibile investire in più di 200 asset finanziari relativi a Forex, indici, materie prime e azioni quotate in Borsa.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dopo avere minacciato i passanti con un palo della segnaletica stradale è salito su una autovettura ed ha spaccato i vetri anteriori e posteriori
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità