Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:22 METEO:FIRENZE19°33°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 28 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cosa guadagna l'America dalla guerra

Attualità martedì 29 novembre 2016 ore 15:50

"Stazione Foster, un delirio inspiegabile"

Una delegazione M5S ha visitato il cantiere degli ex Macelli: "Chi, da sindaco, non ha saputo gestire queste opere oggi chiede il Sì ai cittadini"



FIRENZE — Una delegazione del Movimento 5 Stelle composta dai parlamentari Alfonso Bonafede, Andrea Cioffi e Michele Dell’Orco, i consiglieri regionali Enrico Cantone, Giacomo Giannarelli, Andrea Quartini e Gabriele Bianchi, e la consigliera comunale Arianna Xekalos, ha visitato questa mattina il cantiere aperto da RFI (Rete ferroviaria italiana) della stazione sotterranea per i treni Av in costruzione nell'area degli ex Macelli insieme ad alcuni tecnici dei comitati No Tav ed esperti legati al progetto alternativo al sottoattraversamento.

“Da qualche mese i cittadini leggono sui giornali che non si farà più la stazione Foster ma nel cantiere si continua a lavorare - si legge in una nota del Movimento 5 Stelle -  Siamo dovuti venire qui per trovare un minimo di informazione, vista la vaghezza delle risposte di Comune Regione e Ministero, ed RFI ci ha chiarito il quadro: la Foster in quanto stazione AV sarebbe antieconomica – come del resto Medioetruria - e le tecnologie oggi disponibili sono sufficienti per rispettare l’accordo con la Regione sulla co-presenza AV e treni regionali". 

"Quindi sono il Comune e la Regione che devono decidere cosa farne di un cantiere che è al solaio e ancora non ha prodotto un centimetro di quel buco che RFI continua a ritenere indispensabile per i treni senza fermata a Firenze - proseguono i pentastellati nella nota - Dopo 250 milioni spesi, altri 518 già stanziati e più di un miliardo di progettualità complessive da chiudere, siamo ad uno stallo pagato come sempre dai cittadini. E' bene spiegare che chi, da sindaco, non ha saputo gestire quest’opera oggi col Sì al referendum chiede ai cittadini la fiducia per gestirle tutte, togliendo potere alle comunità locali per portarlo nelle stanze governative a Roma. Faticavamo oggi a spiegare alla BBC questo delirio, testimone della totale incapacità di pianificazione di chi ha governato e governa questo paese”.

“A nostra domanda RFI ci ha informato che il 18 novembre il contraente generale ha consegnato al Ministero il piano di caratterizzazione sulle terre di scavo - scrivono ancora gli esponenti del Movimento - Una situazione ferma dal luglio 2012. Per l’ultimo atto della storia ci hanno messo un anno e ora sarà il Ministero a dirimere entro 90 giorni il rispetto del decreto 161/2012, stabilendo dove finiranno questi 3 milioni di metri cubi di terra portata via per fare un buco in mezzo a Firenze che oggi, a vent’anni dal progetto, né il Comune né la Regione sanno con cosa sarà riempito". 

"Poi dicono a noi che siamo incapaci a governare? Qui siamo alla laurea per incapacità per gli stessi che vogliono riformare la Costituzione - conclude la nota del M5S - I cittadini di Firenze diano un segnale di lucidità: dicano No domenica prossima al referendum costituzionale. Sarebbe l'inizio di un periodo di buon senso governativo che, nel caso TAV Firenze, passerebbe dall’analisi del progetto di superficie elaborato dai tecnici dell’Università di Firenze. Sarebbe costato un sesto, può ancora rappresentare la via d’uscita. Mentre per cosa farne del buco, si scelga l’unica strada risolutiva: un dibattito pubblico”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si prepara una tregua alle alte temperature con un fine settimana tra pioggia e schiarite e massime in diminuzione sulla media stagionale. Ma per poco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

STOP DEGRADO