Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:10 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 27 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Casellati contro Santangelo (M5S): «Lei è un grande maleducato, io l'ammonisco

Attualità venerdì 10 gennaio 2020 ore 17:15

Yves Saint Laurent nel palazzo abbandonato

Cassa Depositi e Prestiti effettuerà la riqualificazione e riconversione necessaria a rendere il complesso immobiliare adatto all’attività industriale



SCANDICCI — Il Palazzo delle Finanze di via del Parlamento Europeo, detto "Palazzaccio", di proprietà di Cassa Depositi e Prestiti Investimenti SGR è stato affittato da Yves Saint Laurent, lo hanno annunciato oggi il sindaco di Scandicci, Sandro Fallani con l’amministratore delegato di Yves Saint Laurent Francesca Bellettini e Fabrizio Palermo, amministratore delegato del Gruppo Cassa Depositi e Presiti. L'intento strategico è quello di creare un nuovo centro che si occupi della prototipia, dello sviluppo e della produzione di accessori del marchio parigino, nonché della formazione di nuovi professionisti.

Il sindaco sui social "Firmato!!! Abbiamo presentato l'accordo, già firmato, per il "Palazzaccio": 600 persone a lavorare, tutto l'edificio recuperato dopo 25 anni di abbandono, 27 anni di affitto, 2 anni di lavori da oggi. Un grandissimo risultato per Scandicci che cresce, recupera, da speranza e lavoro a tante persone! Sono felice!".

Il Palazzo delle Finanze di Scandicci "un immobile costruito tra il 1991 e il 1994 -ha ricordato l'amministrazione - per ospitare il Centro del Ministero delle Finanze per la gestione dei modelli 740 delle regioni del Centro Italia, realizzato all'85 per cento e mai concluso né utilizzato" diventerà l’Atelier Maroquinerie Yves Saint Laurent, composto da due edifici per una superficie lorda pari a circa 28.700mq e sarà consegnato al brand nel mese di settembre 2022. Fino ad allora, CDP effettuerà tutte le attività di riqualificazione e riconversione necessarie a rendere il complesso immobiliare adatto all’attività industriale prevista dal marchio. Gli interventi di sistemazione delle aree esterne prevedono la realizzazione di parcheggi pubblici e privati internamente al lotto di proprietà del fondo, nonché la valorizzazione delle superfici di verde intorno al complesso. Verrà, inoltre, riqualificato il tratto di strada pubblica da cui si accede al lotto. L’investimento complessivo relativo alla realizzazione dell’intervento da parte di CDP è stimato in circa 28,5 milioni di euro.

“Un edificio da anni inutilizzato, tra pochissimo tempo rappresenterà un’eccellenza mondiale della pelletteria di lusso, della creatività, del lavoro – ha detto il Sindaco di Scandicci Sandro Fallani – la rinascita di quest’area è la prova che quando tutti lavoriamo con un impegno comune il nostro paese è capace di fare grandi cose, e di vincere qualsiasi condizione di degrado: di questo ringraziamo Cassa Depositi e Prestiti e Saint Laurent per la determinazione che hanno messo nell’ottenere questo risultato”. Francesca Bellettini, Amministratore Delegato di Saint Laurent, ha affermato: “Saint Laurent riconosce da anni le competenze artigianali e manageriali offerte dall’area di Scandicci e con il nuovo Atelier Maroquinerie, conferma ulteriormente l’importanza di questo territorio per il proprio successo. Investire sulla qualità del prodotto, sulle persone e l’innovazione è fondamentale per consolidare ulteriormente la nostra riconoscibilità nel settore e per il raggiungimento dei nostri ambiziosi obiettivi futuri”. Fabrizio Palermo, Amministratore Delegato del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, ha commentato “Con impegno e competenza il Gruppo CDP ha scelto di investire insieme ad Yves Saint Laurent su un progetto di riqualificazione dall’ alto valore sociale, lavorando in collaborazione con l’amministrazione comunale di Scandicci. Prosegue dunque l’impegno di Cassa Depositi e Prestiti per la valorizzazione del territorio, attraverso iniziative di trasformazione urbana, capaci di donare alla collettività spazi innovativi, funzionali e sostenibili. Anche così’ si promuove il futuro e si sostiene la crescita del nostro Paese”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il giovane scooterista è stato trasportato in ospedale in codice rosso. Via Aretina è rimasta chiusa per circa due ore per soccorsi e rilievi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità