comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:02 METEO:FIRENZE14°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 26 ottobre 2020
corriere tv
Conte firma il nuovo dpcm: bar e locali chiusi dalle 18

Attualità mercoledì 01 luglio 2020 ore 17:15

Rifiuti porta a porta a Firenze, parte Ponte a Ema

A settembre partirà il nuovo piano dei rifiuti, prima della rivoluzione il Comune ed Alia hanno anticipato il servizio al confine con Bagno a Ripoli



FIRENZE — Il Comune di Firenze ed Alia Servizi Ambientali hanno predisposto l’attivazione del servizio di raccolta rifiuti “porta a porta” nella frazione di Ponte a Ema, nel Quartiere 3. La trasformazione che anticipa l’avvio del progetto complessivo di riorganizzazione dei servizi di raccolta previsto per Firenze, si rende necessaria per dare uniformità con l’analogo sistema di raccolta attivato in questi giorni a Bagno a Ripoli.

Sono interessate a questa novità 1016 utenze (928 domestiche e 88 non domestiche), residenti in 13 strade e piazze del Ponte a Ema, per le quali Alia sta predisponendo la consegna al domicilio delle attrezzature necessarie all’esposizione giornaliera dei vari materiali differenziati: mastelli per organico, carta e cartone e residuo indifferenziato e sacchi per imballaggi (plastica, metalli, polistirolo, tetrapak) oltre ad analoghi contenitori, ma più grandi e carrellati, per le utenze condominiali .

Il vetro continuerà ad essere raccolto attraverso apposite campane stradali dislocate sul territorio. Insieme agli strumenti di raccolta saranno distribuiti i materiali informativi, compresi i calendari giornalieri di raccolta: questi prevedono la possibilità di esposizione dei mastelli e dei sacchi in orario serale, dalle ore 20.00 alle ore 22.00, secondo la tipologia di rifiuto ed il giorno della settimana: lunedì, giovedì e sabato frazione organica; martedì imballaggi e contenitori; mercoledì carta e cartone; venerdì residuo non differenziabile.

“A settembre partirà il nuovo piano dei rifiuti, ma prima di dare il via a questa rivoluzione – ha detto l’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re - abbiamo deciso, insieme al gestore, in concomitanza con la partenza del porta a porta su Bagno a Ripoli, di anticipare questa nuova modalità di raccolta dei rifiuti anche per la parte del territorio comunale fiorentino di Ponte a Ema, limitrofa al Comune di Bagno a Ripoli, al fine di dare uniformità a questo territorio al di là degli stretti confini comunali. Un cambiamento verso un sistema che punta ad aumentare la percentuale e la qualità della raccolta differenziata, basandosi molto sul senso di responsabilità e sensibilizzazione del cittadino. Saranno svolte assemblee pubbliche e le mille utenze coinvolte dal nuovo metodo di raccolta dei rifiuti riceveranno la visita degli operatori di Alia per la consegna del materiale necessario. In ogni caso, prima di eliminare i cassonetti dalla strada sia su Firenze che su Bagno a Ripoli, aspetteremo almeno un mese dall’avvio del porta a porta che per Ponte a Ema avverrà il 29 luglio”.

La distribuzione domiciliare del kit sarà effettuata da personale incaricato da Alia secondo gli standard di sicurezza previsti dalle procedure di prevenzione: in caso di assenza, sarà lasciato un avviso nella cassetta della posta per prendere un appuntamento presso l’Alia Info Point Temporary nella sede del Quartiere 3 in via Tagliamento.

Sono previste due assemblee on line - il 7 e 13 luglio alle ore 18.00 – che potranno essere seguite sia sulla pagina Facebook della Presidente del Q3, Serena Perini, sia sul canale YouTube di Alia Servizi Ambientali .

Quando tutti gli utenti saranno stati contattati, partirà il nuovo servizio. L’avvio è previsto per lunedì 27 luglio 2020; i vecchi cassonetti saranno tolti dopo un periodo di rodaggio del nuovo sistema.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca