Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:FIRENZE20°29°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Imprese & Professioni sabato 19 dicembre 2020 ore 15:35

​Regali sotto l’albero di Natale? A Firenze c’è la chat

Sarà un Natale diverso dal solito, quello che caratterizzerà la città di Firenze. E non solo per le limitazioni imposte dalla pandemia in corso, ma anche e soprattutto per gli inediti desideri che gli abitanti della città starebbero esprimendo



FIRENZE — Le festività domestiche sembrano infatti aprire le porte alla passione e alla trasgressione, tra una chat maliziosa e l’altra sotto l’albero.

Quello dell’aumentato desiderio a ridosso con il Natale non è di certo un trend nuovo, se ne parla da ben prima della pandemia. Tanto che le prime evidenze sono state raccolte in uno studio condotto del 2017, nato da una semplice considerazione. Poiché agosto e settembre sono storicamente i mesi in cui si registrano più nascite, è più che evidente che la passione debba aver colpito i futuri genitori a ridosso con le celebrazioni di dicembre.

I ricercatori dell’Università dell’Indiana e del portoghese Instituto Gulbenkian de Ciência hanno confermato una crescita esponenziale del sesso nelle ultime settimane dell’anno. Una maggiore voglia di intimità che non sembra essere dettata da precise necessità biologiche, bensì dal contesto sociale molto intimo e ristretto in cui ci si trova a vivere a Natale. Il contatto continuo con la famiglia, o con i più piccoli, aumenta infatti sia nell’uomo che nella donna il desiderio di procreare. E così esplodono gli incontri intimi sotto l’albero, per un boom di nascite nove mesi più tardi. Per contro, lo stesso clima di festa potrebbe però spingere gli uomini a trovare uno sfogo fuori dalle mura domestiche, lasciandosi andare a incontri fugaci oppure a pagamento, pur di evadere dallo stress familiare.

A tre anni di distanza, queste considerazioni appaiono più che attuali per Firenze, una delle città che nel 2020 ha dimostrato essere fra le più maliziose d’Italia, nonostante il dramma del coronavirus. I motori di ricerca registrano degli accessi da Guinness dei Primati dai fiorentini desiderosi di passione, mentre non sono da meno i siti specializzati. Uno fra tutti Escort-Advisor, il portale di riferimento in Europa per la recensione delle professioniste dell’amore a pagamento, con una vera e propria impennata di richieste di consigli da parte dei fiorentini. D’altronde il portale, capace di raccogliere 180.000 recensioni dal 2014 a oggi, rappresenta l’approdo più sicuro per un incontro intimo senza preoccupazioni. L’interazione con la community garantisce la possibilità di valutare l’esperienza altrui, mentre l’EA Bot presente sul sito controlla la veridicità delle informazioni contenute negli annunci apparsi su siti di terze parti.

Nonostante il desiderio di passione, i fiorentini si rivelano però coscienziosi e attenti. Sembra essere infatti in calo la domanda di notti di passione dal vivo, forse proprio per il timore di contrarre il coronavirus, mentre crescono altri modi di esprimere la propria voglia di trasgressione. In altre parole, gli abitanti di Firenze vorrebbero trovare sotto l’albero una chat osé per parlare con partner anche a chilometri di distanza, magari approfittando anche di qualche spettacolo in webcam o, più semplicemente, di un telefonata passionale.

Bisognerà attendere la fine delle feste, tuttavia, per capire se la città di Firenze sarà stata in grado di conservare il titolo di più trasgressiva d’Italia nel 2020. E chissà che, oltre alle chat, sotto l’albero i fiorentini trovino anche qualche ora di puro divertimento.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio innescato da una lite per antiche ruggini, poi degenerata. La vittima è rimasta ferita, il suo aggressore è stato denunciato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità