Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE15°27°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 25 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Onorificenza a Liliana Segre, Casellati si commuove: «Lei ha trasformato l'orrore in memoria»

Imprese & Professioni martedì 13 luglio 2021 ore 10:50

Poste italiane assume in Toscana: le lettere si scrivono anche nell’era del digitale

Per quanto strano possa sembrare inviare una missiva alla vecchia maniera non è ancora passato di moda



TOSCANA — Scrivere una lettera a mano, inserirla nell’apposita busta e spedirla al destinatario. Era così che si faceva un tempo, prima che inventassero internet, e per quanto strano possa sembrare inviare una missiva alla vecchia maniera non è ancora passato di moda. Certo, esistono modi più veloci ed immediati per comunicare, eppure secondo le recenti statistiche non sono pochi coloro che continuano a spedire lettere come si faceva in passato.

A testimoniarlo sono le stesse Poste Italiane, che proprio adesso in Toscana stanno cercando nuove figure da assumere per le consegne. I tradizionali portalettere, che adesso consegnano anche pacchi ma non si limitano a questi come verrebbe da pensare.

Scrivere una lettera e spedirla: un rituale che in Toscana continua a piacere

Secondo un’intervista condotta di recente, quello di scrivere una lettera a mano e spedirla al destinatario rimane un rituale che in Toscana piace ancora parecchio. Sono soprattutto le vecchie generazioni ad apprezzarlo, mentre per i giovani il classico messaggino rimane lo strumento privilegiato per comunicare. Eppure, sono proprio le nuove generazioni di oggi che dovrebbero sperimentare questo piacere perché non si tratta solamente di trasmettere informazioni: dietro ad una lettera scritta a mano ed inviata personalmente c’è molto di più.

Si parte con la scelta della carta, per poi passare alla scrittura vera e propria che non ha nulla a che fare con i messaggini inviati via chat. Quando si scrive una lettera, si dedica del tempo a questo momento, ci si trova davanti ad un foglio bianco con una penna in mano: uno sforzo che per alcuni giovani d’oggi potrebbe apparire sovrumano eppure cela tanta, tantissima umanità.

Bisogna poi scegliere la busta per la lettera da spedire e portarla alle Poste, che come ben sappiamo impiegano alcuni giorni prima di consegnarla. Un vero e proprio rituale quindi, che nasconde tempo, dedizione e cura.

Poste Italiane assume in Toscana: candidature aperte fino al 31 luglio

La conferma del fatto che in Toscana ci sono ancora persone che preferiscono scrivere ed inviare delle lettere vere anziché comunicare in chat con il telefonino arriva proprio da Poste Italiane. Le candidature sono ancora aperte e si cercano portalettere da assumere con contratto a tempo determinato. In quanto ai requisiti, è sufficiente essere in possesso di un diploma di scuola media superiore ed essere disposti ad una certa flessibilità per quanto riguarda orari e turni di lavoro. Si tratta dunque di una bella opportunità, specialmente per i giovani che potrebbero approfittarne per avvicinarsi ad un mestiere tradizionale.

Naturalmente i tempi sono cambiati anche per Poste Italiane: adesso gli addetti non si limitano alla consegna di missive ma anche di veri e propri pacchi. Di certo però le lettere ci sono ancora e sono molte più di quello che si potrebbe immaginare, considerato che quella attuale è l’epoca del digitale e che questo è un mezzo di comunicazione tanto antico quanto superato per certi versi.

Il piacere di inviare una lettera scritta di proprio pugno però va ben oltre le moderne tecnologie e sperimentare questo lavoro potrebbe fare bene alle nuove generazioni.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In strada con un trolley ripieno di abiti firmati, così li ha trovati una guardia privata quando sul posto sono sopraggiunti anche i carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità