Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:45 METEO:FIRENZE17°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Attualità mercoledì 07 luglio 2021 ore 15:32

Zecche in agguato d'estate, ecco come difendersi

La prevenzione della puntura di zecca è l’arma più efficace per evitare infezioni che possono essere trasmesse attraverso questi parassiti



BORGO SAN LORENZO — L’ufficio Igiene e Sanità Pubblica con sede a Borgo San Lorenzo e afferente al Dipartimento di Prevenzione della Asl Toscana centro, invita ad adottare alcune semplici precauzioni per evitare l’esposizione a punture di zecche a cui è più sottoposto in questo periodo dell’anno chi compie escursioni in zone boschive o nei prati.

"Se la puntura di zecca non è di per sé pericolosa per l’uomo, è la possibilità di contrarre infezioni virali e batteriche che rappresenta un rischio sanitario. La malattia più frequentemente trasmessa dalla zecca dei boschi è la malattia di Lyme, un’infezione di origine batterica in cui l’agente patogeno è la Borrelia burgdorferi che può arrivare a interessare il sistema nervoso e il cuore. Il rispetto delle precauzioni e il controllo cutaneo rimangono gli strumenti più efficaci di prevenzione".

La prevenzione della puntura di zecca è l’arma più efficace per evitare infezioni che possono essere trasmesse attraverso questi parassiti di cui sono vettori gli animali selvatici, molto presenti anche nei boschi del Mugello.

"Durante una passeggiata o un’escursione in ambienti dove la concentrazione dei parassiti può essere più alta, l’invito è a non esporre parti di pelle nuda a diretto contatto con il terreno e a non mettersi per terra a diretto contatto con il suolo. Una volta rientrati a casa, si consiglia di fare un controllo visivo a corpo nudo e sugli stessi indumenti".

Per limitare la diffusione di malattie provocate dalle punture di zecche, l’Ufficio Igiene del Mugello proporrà All’Unione Montana dei Comuni del Mugello l’installazione di cartelli che saranno apposti all’inizio dei principali sentieri con le avvertenze.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono state spogliate nella notte le fioriere di una attività commerciale allestite per delimitare lo spazio esterno concesso dal Comune di Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca