Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE14°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 30 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Fiume di fango sfiora le case: a Formia frana la montagna dopo il nubifragio

Imprese & Professioni venerdì 12 agosto 2022 ore 08:40

Milano chiama Firenze: partnership strategica fra le Fiere

Fiera Milano Spa ha firmato un accordo di riservatezza con Firenze Fiera per l’avvio di un confronto che punta a una partnership strategica



FIRENZE — Milano e Firenze potrebbero essere ancora più vicine in un futuro non troppo lontano. Oggi fra le due città ci sono forti sinergie nel campo della moda, dello svago e della cultura, e presto potrebbero essere estese anche al settore fieristico. A rendere nota la possibile partnership strategica fra i comparti fieristici delle due città, è il Consiglio di Amministrazione di Fiera Milano S.p.A. La Fiera meneghina, uno dei principali operatori integrati del mondo nel settore fieristico e congressuale, in un comunicato ufficiale spiega di aver firmato con Firenze Fiera un accordo di riservatezza per l’avvio di interlocuzioni relative a una eventuale partnership strategica.

L’accordo siglato avvia un percorso di consultazioni preliminari, volte a definire gli obiettivi e il perimetro relativi a una potenziale partnership tra Fiera Milano e Firenze Fiera. Il documento ha per oggetto la definizione e implementazione di iniziative di sviluppo congiunto in ambito fieristico e congressuale.

Le due città sono vicine grazie all’Alta Velocità

Ad avvicinare le due città un interessante contributo arriva dall’Alta Velocità. Il tempo di percorrenza medio di un treno Milano Firenze è di 1 ore e 55 minuti. Considerando il viaggio a bordo di Italo è possibile pianificare al meglio lo spostamento, sfruttare le promozioni, risparmiare sui costi, scorrendo la pagina web degli orari, da cui trarre interessanti spunti.

Per le grandi città servite dall’Alta Velocità, le linee veloci costituiscono, di fatto, una sorta di metropolitana, un elemento fondamentale per dare un ordine prestabilito alla mobilità, con importanti benefici per i trasferimenti e l’ambiente.

L’Alta Velocità ha permesso a molte grandi città di poter procedere anche con il rinnovamento e la ristrutturazione delle stazioni, per garantire agli utenti maggiori e puntuali servizi, oltre naturalmente ai vantaggi di tutta una serie di spostamenti veloci.

Grazie ai cambiamenti il ruolo delle stazioni dell’Alta Velocità si è evoluto. Oggi le stazioni dell’AV vantano ruoli diversi, e oltre a raccogliere la maggior parte di traffico, hanno anche una funzione commerciale, culturale, e offrono un sostegno laddove si parla di riqualificazione urbanistica e territoriale.

La collaborazione fra le due Fiere vista di buon occhio dal sindaco fiorentino

Per il sindaco fiorentino Dario Nardella la collaborazione fra le due Fiere è una proposta decisamente positiva.

I due comparti fieristici sono realtà complementari, come lo sono la moda e la cultura, elementi di punta delle due città.

È proprio in nome dello scambio culturale esistente che a fine aprile ‘Il Quarto Stato’, il famoso dipinto di Giuseppe Pellizza da Volpedo, dal Museo del Novecento meneghino è stato trasferito a Firenze, ed è entrato di diritto in un tempio della cultura mondiale qual è il Salone del Cinquecento di Palazzo Vecchio, per restare esposto per due interi mesi.

Per ricambiare la cortesia, Firenze invierà una delle opere che compongono l’ampio patrimonio artistico alla volta di Milano, anche se al momento non sono ancora state anticipate notizie in merito all’opera che farà il percorso inverso per raggiungere Milano.

Milano e Firenze non sono nuove alla firma di protocolli d’intesa

Milano e Firenze hanno già stretto accordi in un recente passato. Grazie a un protocollo d’intesa nel 2015, in vista dell’Expo, Firenze e Milano firmarono un patto di collaborazione, che comprendeva diversi settori dalla moda alla formazione, dalla promozione di scambi culturali alla diffusione di proposte nel settore del turismo, con un’attenzione particolare al comparto congressuale milanese, e a quello culturale della città toscana.

Fra gli elementi di sviluppo, all’epoca venne individuato il ruolo strategico delle infrastrutture dedicate alla mobilità, soprattutto in vista dell’espansione dell’Alta Velocità che, una volta in attività, avrebbe condotto a un rapporto molto più stretto tra le due realtà.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Oggi l’abbraccio commosso dei poliziotti fiorentini, il saluto alla città che per tanti anni ha servito in prima linea, con grande professionalità
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità