QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 14° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 20 febbraio 2020

Attualità martedì 27 marzo 2018 ore 11:21

​Malo, futuro incerto, nuovo sciopero

Sindacati sul piano di guerra per la mancata riattivazione del tavolo di crisi per i lavoratori dell'azienda. Proteste nelle sedi di Campi e Piacenza



FIRENZE — Non c'è pace per i lavoratori Malo, dicono i sindacati Filctem-Cgil e Femca-Cisl che per domani hanno convocato un nuovo sciopero delle maestranze nelle due sedi dell'azienda di moda a Campi Bisenzio e a Borgonovo Val Tidone, in provincia di Piacenza. Sarà una staffetta: i lavoratori della sede piacentina sciopereranno dalle 8.30 alle 12, mentre quelli della sede campigiana dalle 16 alle 18.

Per i sindacati, infatti, "non c'è chiarezza. Temiamo che la proprietà non stia rispettando nemmeno il piano concordatario". Per le sigle "ogni settimana la situazione dell'azienda diventa sempre più incerta e nonostante la richiesta di riattivazione del tavolo dell'Unità di crisi con le Regioni Toscana e Emilia Romagna, da parte di Filctem-Cgil e Femca-Cisl, i sindacati non riescono ad avere chiarezza sul futuro".

Da qui la nuova mobilitazione. Durante gli scioperi ci saranno anche due incontri con i sindaci dei comuni in cui hanno sede gli stabilimenti. 

Intanto la il consigliere del presidente Rossi per il lavoro, Gianfranco Simoncini, ha convocato il 6 aprile un nuovo tavolo regionale per discutere il destino dell'azienda. All'incontro sono stati invitati i rappresentanti dell'azienda, il commissario del Tribunale e le organizzazioni sindacali.



Tag

Giù le Vele di Scampia, ecco cosa resta del supermercato della droga più importante d'Europa

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità