comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 10°14° 
Domani 10°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 07 aprile 2020
corriere tv
Coronavirus, in Calabria celebrata la messa con i fedeli nonostante i divieti

Imprese & Professioni lunedì 23 marzo 2020 ore 10:10

Lo stop alla vendita di cartoleria nei supermercati fa arrabbiare tanti

Tra lezioni a casa di scuole di primo e secondo grado e smart working: i materiali per scuola e ufficio che si possono reperirle online



FIRENZE — L’ultimo decreto emanato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per contenere l’emergenza coronavirus lascia aperti alcuni quesiti che nei giorni scorsi hanno scatenato diverse polemiche. In modo particolare, sembra essere stato proprio lo stop alla vendita dei prodotti di cartoleria all’interno dei supermercati a far infuriare i genitori , che fanno sempre più fatica a reperire il materiale per i figli. Il senso delle disposizioni governative è quello di chiudere tutte quelle attività che non vendono beni classificati come essenziali. Tuttavia è altrettanto vero che i bambini ed i ragazzi stanno continuando con le loro attività scolastiche. I vari istituti stanno gestendo l’emergenza coronavirus attivando lezioni a distanza e gli studenti devono continuare a fare i compiti assegnati

Un dibattito ancora aperto

Quaderni, penne, fogli, cartucce per stampante e via dicendo sono indispensabili per i bambini ed i ragazzi che devono continuare a portare avanti i propri studi. Sono cambiate le modalità, certamente, ma il materiale scolastico continua ad essere necessario ed il fatto di non poterlo più acquistare in negozio è un problema per molte famiglie.

D’altro canto i sindacati continuano a portare avanti la loro battaglia per tutelare il più possibile chi lavora nei supermercati. La Filcams di Firenze ha di recente dichiarato: "Abbiamo chiesto e chiediamo, anche attraverso la stampa, alle istituzioni, che nei supermercati sia consentito solo ed esclusivamente l’acquisto generi di prima necessità, impedendo alla clientela di girovagare nei negozi in cerca di generi assolutamente inutili. Chiudano le corsie delle profumerie, vengano sbarrati gli scaffali della cancelleria e di tutto ciò che non serve" .

Il dibattito è dunque ancora aperto ma sono ormai numerosi i supermercati che non offrono più la possibilità di acquistare i prodotti di cancelleria e questo è per molti un vero problema.

Fortunatamente, esistono delle soluzioni per risolvere il problema accontentando tutti. Se i supermercati non possono più permettersi di vendere i prodotti di cartoleria, basta ordinarli online e le alternative sono diverse.

Acquistare i prodotti di cancelleria online

Online è possibile trovare portali come Ufficiodiscount.it che dispongono di un catalogo molto ampio e che naturalmente effettuano consegne a domicilio. Oltre a quaderni, penne, matite e cartucce per stampante, durante l’emergenza coronavirus sono molto usate le bacheche e le lavagne che si possono trovare facilmente su questo portale. Si tratta dunque di una soluzione pratica e comoda, anche perché è possibile pagare direttamente online quindi si riducono al minimo i contatti con il corriere.

Richiedere alla cartoleria la consegna a domicilio

Se il materiale di cui si necessita non è particolare, si può anche provare a contattare la propria cartoleria di fiducia. Come ben sappiamo, tutte le rivendite fisiche sono oggi chiuse al pubblico ma molte si sono organizzate in modo da poter continuare a garantire un servizio ai propri clienti. Basta dunque chiedere la consegna a domicilio dei prodotti. Non tutte le cartolerie riescono ad offrire la consegna a domicilio, ma si può sempre fare un tentativo. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità