Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE24°37°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Imprese & Professioni venerdì 13 novembre 2020 ore 06:30

​L’importanza dell’inglese in ambito commerciale

Quanto sia importante la lingua inglese è un dato, oramai, dato per assodato da tutte le persone. Un elemento a dir poco indispensabile soprattutto in ambito professionale: chi non conosce l’idioma di “Sua Maestà” rischia, e non poco, di vedersi precluse svariate opportunità di lavoro, non riuscendo a trovare il giusto appagamento personale in ambito lavorativo



FIRENZE — Un elemento, la conoscenza della lingua inglese commerciale, di estrema attualità anche nella nostra città, che grazie al turismo vive di rapporti personali, commerciali e culturali con persone provenienti da ogni angolo del mondo. L’esigenza di conoscere questo idioma, quindi, è ancor più impellente per chi vive in riva all’Arno, nonostante l’attuale fase storica, contrassegnato dall’avvento della pandemia, abbia causato un crollo di turisti piuttosto marcato, solo in parte compensato dall’aumento dei visitatori provenienti da altre città italiane.

L’inglese commerciale: perché è così importante saperlo in una città come Firenze?

La bellezza della nostra città, tuttavia, è immortale. E non bisogna disporre della sfera di cristallo per immaginare che Firenze, una volta arginato il problema sanitario a livello mondiale, tornerà ad essere la meta più ambita di visitatori provenienti da ogni angolo della terra. Il turismo, quindi, sarà, per l’ennesima volta, il volano della rinascita della città gigliata, con la possibilità di poter incrementare anche l’ambito occupazionale, messo a dura prova dalla comparsa del virus.

Per non farsi cogliere impreparati, è opportuno approfittare di questo momento (tutt’altro che esaltante) per conoscere, migliorare o perfezionare il proprio inglese commerciale. Un dato, più di ogni altro, testimonia come la mancata conoscenza della lingua inglese possa causare dei riflessi negativi in ambito professionale. Secondo un recente sondaggio, infatti, almeno il 40% degli italiani ha dichiarato di non aver colto alcune buone opportunità in ambito lavorativo a causa di una scarsa conoscenza della lingua dei “sudditi della Regina”.

Un dato, con ogni probabilità, che risulta potenzialmente più elevato per i cittadini fiorentini, che vivono di continui rapporti con persone provenienti dall’estero. Per imparare o perfezionare il proprio inglese commerciale, la prima cosa indispensabile, ricalcando quanto fanno i cittadini capitolini, costantemente ricerca del miglior corso di inglese a Roma, è quella di affidarsi a professionisti seri e qualificati.

Solo avvalendosi della consulenza di queste figure è possibile, ad esempio, migliorare la propria grammatica, primo passo indispensabile per potersi relazionare correttamente con un altro soggetto, formulando frasi e domande corrette oltre ad una perfetta conoscenza della coniugazione dei verbi. D’altro canto, scrivere una lettera di lavoro in inglese, così come avviare una conversazione con una persona madrelingua, è un elemento imprescindibile alle soglie del terzo decennio del nuovo millennio.

Nel mondo post-covid, parlare in inglese non sarà un vezzo ma una assoluta necessità

Per agevolare l’apprendimento della lingua commerciale inglese, poi, è indispensabile avvalersi di un valido testo, propedeutico ad un miglioramento significativo delle proprie capacità linguistiche. Spesso, oltretutto, questi libri possono essere facilmente reperiti tramite internet a prezzi decisamente più economici; è importante, tuttavia, che il testo venga approvato da un professionista, che dia il suo “benestare” sull’effettiva utilità del libro per le esigenze del soggetto che vuol migliorare la propria conoscenza dell’inglese.

Saper parlare l’inglese in modo corretto e fluente, di conseguenza, non è un vezzo, ma una stringente ed assoluta necessità. Un’esigenza, a quanto pare, che non è sfuggita agli abitanti di Firenze, che risultano, in Italia, al quarto posto assoluto per la conoscenza della lingua d’Oltremanica, davanti ad altre importanti città italiane come, ad esempio, Roma.

Un dato, però, che non deve affatto accontentare. Le sfide che il futuro ci riserva, specie nel mondo post-covid, saranno ancora più probanti: parlare perfettamente in lingua inglese, di conseguenza, sarà ancor più un marchio di fabbrica imprescindibile per poter competere con tutte le altre realtà mondiali che fanno del turismo il proprio fiore all’occhiello


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno