comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:00 METEO:FIRENZE15°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 ottobre 2020
corriere tv
«L'Aria che Tira» non va in onda, l'annuncio di Myrta Merlino: «Sto bene, ho fatto il tampone»

Imprese & Professioni domenica 26 luglio 2020 ore 09:10

Il digitale in Italia fa passi in avanti

La grandissima diffusione dei dispositivi mobili sta riducendo un po’ il digital divide, visto che anche tante persone anziane si sono lasciate convincere ad usare smartphone e tablet



TOSCANA — La qualità della vita digitale in Italia? È sempre stata un problema, così come il forte gap che sta dividendo sempre le regioni del Nord con quelle del Sud. D’altro canto, qualcosa sembra stia migliorando con il passare del tempo e l’evoluzione tecnologica sta portando in dote una serie di novità molto interessanti, anche se i passi in avanti da fare rimangono notevoli e urgenti.

Senza ombra di dubbio, la grandissima diffusione dei dispositivi mobili sta riducendo un po’ il digital divide, visto che anche tante persone anziane si sono lasciate convincere ad usare smartphone e tablet. Un esempio su tutti? Senza dubbio a fare un balzo in avanti negli ultimi anni è stato il settore del gioco online, che sta crescendo ad un ritmo impressionante. Le cause vanno ricercate certamente nelle migliorie tecniche che sono state fatte sulle piattaforme di gioco online anche in termini di sicurezza e poi una certa spinta data dal proliferare di bonus senza deposito sempre più vantaggiosi. In fondo, però, l’accessibilità a gran parte delle piattaforme è stata ottimizzata proprio per i device mobili e, di conseguenza, la praticità di divertirsi e puntare in modo notevolmente diverso rispetto a qualche anno fa.

Il gioco online in Toscana

Una delle regioni che sembra essere cresciuta di più dal punto di vista digitale è indubbiamente la Toscana. Infatti, il lockdown legato all’emergenza  Covid-19  ha, di fatto, contribuito ad aumentare il processo di digitalizzazione anche in questa regione grazie ad esempio, pure agli investimenti che sono stati fatti per la diffusione della fibra ottica.

Non bisogna certo restare a bocca aperta di fronte ai numeri che sono legati solamente al mese di giugno, ovvero con più di 5000 visite mediche esenti da ticket che sono state effettuate usando la modalità telematica. Un vero e proprio segnale di come i tempi, fortunatamente, stiano cambiando e di come la tecnologia possa avere un ruolo positivo e utile anche nella vita di tutti i giorni.

Ormai, infatti, è sufficiente avere a disposizione un computer oppure un dispositivo mobile che siano collegati ad internet ed ecco che, qualora uno specialista possa individuare una soluzione fattibile nello svolgimento di una visita di controllo a distanza, ecco che si può contare su una vera e propria stanza di ambulatorio virtuale, in cui i pazienti possono ricevere tutte le informazioni del caso da parte dei vari operatori sanitari che in quel momento sono collegati.

Agenda digitale italiana: ecco quali sono le priorità

Big data e smart working: sono questi i due aspetti che sono stati posti alla base del vero e proprio manifesto legato al rinascimento digitale che è stato fortemente voluto e realizzato da parte di Federazione digitale, il cui unico obiettivo è quello di sviluppare il più possibile l’evoluzione digitale sul territorio italiano.

Tra le altre priorità che hanno fatto capolino più di una volta in questi ultimi mesi troviamo sicuramente un’informazione digitale di qualità e le piattaforme di e-learning, due situazioni differenti che meritano un intervento e dei passi in avanti importanti. Al tempo stesso, c’è da evidenziare anche diversi trend positivi che si sono confermati, come ad esempio il sistema di pagamenti digitali, oppure le varie piattaforme di e-government, l’inclusione digitale, la tutela e protezione della privacy online e i vari siti di eCommerce.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità