Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:FIRENZE20°32°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 10 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Joe Biden in Kentucky: fatica ad indossare la giacca, poi gli cadono gli occhiali

Attualità venerdì 24 luglio 2020 ore 15:30

Una strada nella bufera dopo la riqualificazione

Sottoservizi, carreggiata e marciapiedi rifatti secondo il progetto iniziale ma il risultato sembra non essere piaciuto a residenti e commercianti



FIRENZE — Via dei Serragli dal primo pomeriggio è stata interamente riaperta alla circolazione, tra le polemiche. Il risultato non ha soddisfatto residenti e commercianti che hanno sfogato sui social le loro perplessità. I lavori da via Sant'Agostino a piazza della Calza per oltre 770 metri hanno interessato carreggiata e marciapiedi ma anche rete idrica e fognaria, illuminazione pubblica e fibra ottica. 

Tra le maggiori critiche la nuova sistemazione della sosta con l'alternanza dei posti e conseguente segnaletica ondulata che secondo residenti e commercianti avrebbe sottratto posti auto ma Palazzo Vecchio ha replicato "Accorgimenti finalizzati al rallentamento della velocità dei veicoli e che hanno visto la riorganizzazione della sosta: i posti auto prima dei lavori erano 40, da progetto 36 numero confermato anche a intervento concluso. Per scooter e moto il progetto prevedeva 52 stalli a fronte dei preesistenti 71: a lavori finiti i posti presenti sono 54. Installate anche diverse nuove rastrelliere per la sosta delle biciclette in sostituzione dei vecchi dispositivi".

Il risultato dei lavori è stato pesantemente contestato ma anche su questo l'amministrazione ha risposto "I lavori sono stati eseguiti rispettando il progetto iniziale, visto anche con i comitati, per quanto riguarda sia le finiture dei marciapiedi e della strada sia gli interventi del “traffic calming” attuati nell’ultimo tratto della strada. Unica variazione rispetto al progetto e comunicata nelle ultime riunioni con i comitati, l’utilizzo di alcuni paletti rispetto alla previsione iniziale di ulteriori allargamenti dei marciapiedi".

C'è poi il tema dei tempi, troppo lunghi per 700 metri di strada ma ancora una volta è pronta la replica "I lavori più complessi sono stati quelli relativi ai sottoservizi e hanno richiesto modifiche in corso d’opera, per la fognatura principale che nel tratto centrale inizialmente non doveva essere sostituita ma a cantiere aperto, gli addetti si sono resi conto che lo stato di salute della grande conduttura era peggiore del previsto. Questo ha comportato uno stop ai lavori di due mesi e mezzo per la progettazione e l’approvvigionamento del materiale con riapertura della strada alla circolazione. A questo si è aggiunta la sospensione causa emergenza sanitaria Covid-19 di poco meno di due settimane". 

Il costo finale dell’intervento 1.635.820 euro, con un incremento di oltre 600mila euro per lavori aggiuntivi rispetto all’appalto iniziale coperti da fondi Publiacqua.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La sua produzione artistica e gli eventi che ha saputo organizzare sono stati a lungo punto di riferimento nella città che ora lo piange
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità