Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:04 METEO:FIRENZE11°18°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Attualità mercoledì 01 febbraio 2017 ore 17:04

Un turista su 4 in arrivo da paesi non cristiani

Impennata di arrivi da India, Corea, Cina e Turchia. I visitatori provenienti dai paesi a maggioranza islamica sono raddoppiati



FIRENZE — In termini percentuali, i turisti che provengono dai paesi dove la maggioranza della popolazione non è cristiana ammontano al 25,9 per cento del totale, vale a dire uno su quattro. A rivelarlo è la ricerca realizzata da Sociometrica per conto dell'Opera di Santa Maria del Fiore. 

Nello specifico, a fronte di un calo di turisti provenienti dal Giappone, scesi del 12,9 per cento dal 2010, si è registrato un picco di arrivi dalla Corea, con il +390 per cento, dalla Cina, +300 per cento, dall'India, +210 per cento e dalla Turchia, +155 per cento. Guardando solo ai paesi a maggioranza islamica, nel giro di sei anni il balzo è stato da 40mila presenze a 78mila, praticamente un raddoppio. 

C'è una particolarità, però. La ricerca mette in luce che solo l'11,9 per cento dei turisti visita il 'Grande Museo del Duomo', che si compone del Battistero, della Cupola di Brunelleschi, della cattedrale e del campanile di Giotto. Il fenomeno, secondo i ricercatori, si spiega co9n la difficoltà di comprensione della storia dell'arte carica di significato religioso. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuova odissea mattutina per i pendolari diretti al capoluogo. Stamani la ressa impediva il distanziamento. Si sono verificati ritardi di oltre un'ora
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

STOP DEGRADO

Attualità

Cronaca