Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:29 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 28 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte mangia un gelato dopo il vertice con Letta e Salvini: «Problema risolto? Speriamo che la notte porti consiglio»

Spettacoli mercoledì 20 luglio 2016 ore 10:28

Un requiem per l'alluvione dalla cupola del Duomo

Santa Maria del Fiore, per la prima volta in 700 anni di storia, diventa il palcoscenico dell'opera del maestro Michele Manganelli



FIRENZE — La composizione commemora l'Alluvione che colpì Firenze nel 1966. Il brano sarà eseguito sulle terrazze e sul sagrato della Cattedrale di Santa Maria del Fiore.

Il Maestro Manganelli, già organista, compositore e maestro di cappella della Cattedrale, ha concepito il Requiem per quattro formazioni che si alterneranno nel dialogo: tre quintetti e l'orchestra di ottoni. Due quintetti suoneranno sulle terrazze della facciata del Duomo, l'orchestra sul sagrato della Cattedrale e un quintetto sulla Lanterna della Cupola del Brunelleschi.

Il Requiem è un racconto in musica che ripercorre gli eventi storici del 1966 per arrivare ai nostri giorni. Ecco quindi il fragore dei tuoni, la pioggia incessante, l'impetuoso fluire delle acque nella città, la distruzione, i morti; e ancora il dolore, la consapevolezza della tragedia che trova conforto nella preghiera, trova senso in un cammino di speranza e di ricostruzione.

Michele Manganelli unisce musica e architettura, la prima diventa ancella della seconda, in una celebrazione che vuole unire l'arte musicale fiorentina all'architettura della Cattedrale.

Un affresco sonoro costituito da quattro movimenti: Temporale, La tragedia delle acque, La preghiera per le vittime, La speranza.

La Cattedrale, cuore della città, diventa la maestosa cassa armonica dell'Italian Brass Week's Ensemble, dalla quale si alzerà, nelle voci degli ottoni del Festival, un grido di ricordo e di speranza.

Dopo l'esecuzione del suo Requiem, Manganelli dirigerà brani di Giovanni Gabrieli, Johann Sebastian Bach, George Friedrich Haendel, Gioachino Rossini, Giuseppe Verdi, Charles Gounod, Johannes Brahms, Richard Strauss, compositori europei che, dal Rinascimento al Novecento, sono stati protagonisti della scena musicale della nostra città.

L'evento è realizzato con la preziosa collaborazione dell'Opera di Santa Maria del Fiore.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gli agenti in borghese appostati nella zona lo hanno sorpreso in flagranza e sono entrati in azione all'orario di uscita degli studenti dalla scuola
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità