Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Prima della Scala, standing ovation per Mattarella

Attualità giovedì 02 febbraio 2017 ore 14:00

Guerra aperta ai bulli dell'era digitale

Gli studenti degli istituti fiorentini messi in guardia dai rischi di prevaricazione fisica e psicologica causati dal bullismo e dal cyberbullismo



FIRENZE — Il bullismo e la sua variante digitale, il cyberbullismo, sono piaghe sociali che tendono ad espandersi a macchia d'olio tra i giovani. Un pericolo contro il quale è stato pensato il progetto triennale “Bullo in Rete” del Comune, rivolto in particolare ai giovani tecno-agers, cioè nativi digitali interessati a conoscere i rischi connessi alla Rete e/o ad approfondire, sotto vari livelli, il disagio della vessazione/prevaricazione sia fisica che psicologica, operata sul web.

“Il Quartiere 1 è partner del progetto di O.N.A.P. – ha spiegato il presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci – mettendo a disposizione un locale presso la sede in piazza Santa Croce per realizzare uno sportello d’ascolto. Abbiamo prodotto anche dei cortometraggi cinematografici che sono stati poi proiettati in tutta la Regione. Lo sportello sarà un luogo d’ascolto per i giovani ma aperto anche a genitori e insegnanti. Il bullismo ed il cyberbullismo sono piaghe da debellare. Quello in rete è ancora più subdolo perché la vittima viene esposta al pubblico ludibrio in maniera ampia con conseguenze spesso molto gravi”.

Tre i livelli in cui si articolerà il progetto: attivazione di percorsi informativi e formativi nelle scuole, rivolti ad alunni, docenti e genitori;
attivazione dei servizi a sostegno del minore, della sua famiglia e a supporto della scuola, con l’attivazione dello sportello di ascolto presso il locale messo a disposizione all’interno del Quartiere 1 e, ancora, attivazione delle esperienze tramite la realizzazione del convegno dei ragazzi, che verrà realizzato nell’aula magna di un Istituto scolastico del Quartiere 1. 

Il via al progetto è previsto il 7 febbraio, durante la settimana del Safe Internet Day internazionale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Finestrini in frantumi e cocci di vetro sul marciapiede accanto alle automobili rovistate. Amaro risveglio per i residenti di San Jacopino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità