comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 14°21° 
Domani 15°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 01 ottobre 2020
corriere tv
Sorpreso fuori casa con il cellulare dall'inviato di Giletti, torna in cella «boss dei Nebrodi»

Attualità venerdì 07 agosto 2020 ore 10:38

"Un 2020 terribile per chi vive in affitto"

Il Sunia ha commentato i dati pubblicati dal Ministero dell’Interno sugli sfratti di immobili ad uso abitativo, a Firenze quasi tutti per morosità



FIRENZE — Firenze risulta essere la settima città in Italia con il più alto numero di sfratti, quasi interamente per morosità. "Il 2020 sarà un anno terribile per chi vive in affitto, con un alto numero di sofferenze per chi non riesce a pagare i canoni di locazione" è questo l'allarme lanciato dal Sunia che si è detta preoccupata per le migliaia di domande arrivate nel 2020 per il contributo affitto.

Nel dettaglio: ci sono state 802 nuove convalide di sfratto delle quali 689 per morosità, 113 per finita locazione, 2877 richieste di esecuzione con forza pubblica, 576 sono gli sfratti già eseguiti con forza pubblica. Empoli, si legge nel report, risulta la città dell’area metropolitana con più espropri immobiliari in rapporto al numero di abitanti. A livello nazionale sono state emesse 48.543 sentenze di sfratto nel 2019, 42.326 sono stati per morosità. Sono seguiti 25.930 sfratti con la forza pubblica, questi sono i dati forniti dal Ministero dell’interno. 

A Firenze il 2019 ha segnato una diminuzione degli sfratti. Un calo che secondo il Sunia è dovuto "allo spopolamento dei residenti e al fatto che le case liberate non siano rientrate nel circuito delle locazioni a favore degli affitti brevi turistici, con la caratteristica importante e preoccupante che oltre l’86 per cento delle sentenze sono per morosità".

Il Sunia commenta in una nota "Affitti sempre estremamente alti rispetto ai redditi delle famiglie: questo, in un mercato che nel 2019 era pesantemente drogato dagli affitti brevi per turisti e che posizionava Firenze come la seconda città più cara per le locazioni, dopo Milano e prima di Roma". Laura Grandi, segretaria del Sunia di Firenze ha aggiunto "Impegnarsi per il diritto ad un affitto sostenibile dovrebbe essere la mission di tutti quelli che riconoscono la casa un elemento importante per le famiglie”.

Nel 2020 il bando per la richiesta del contributo affitto Covid ha visto 3.500 famiglie fare domanda di aiuto. “Gli sfratti con forza pubblica sono in stand by fino al 31 dicembre -ha concluso Grandi -, ma cosa succederà dal primo gennaio 2021, se non interverrà un provvedimento nazionale serio e ponderato per aiutare migliaia di persone, lavoratori e pensionati, in crisi economica? Si rischia che la situazione possa anche peggiorare. Secondo noi, urgono più case popolari e una legge per stabilire affitti sostenibili”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità