comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 16° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 03 aprile 2020
corriere tv
Il procuratore nazionale antimafia De Raho: «I clan hanno necessità di collocare i soldi liquidi: ecco come si approfitteranno della crisi»

Cronaca domenica 23 ottobre 2016 ore 15:08

Ubriaco e drogato alla guida in fuga dai militari

Folle inseguimento nella notte tra le vie del centro di Firenze. Un'auto non si è fermata all'alt delle forze dell'ordine ed è fuggita



FIRENZE — Notte di follia a Firenze. Un'auto ha tentato di fuggire dai carabinieri innescando un inseguimento.

Il conducente del mezzo, vistosi affiancato dalle auto dei carabinieri, nell’estremo tentativo di garantirsi la fuga, ha tagliato la strada al mezzo militare andando a sbatterci. 

A quel punto i carabinieri sono riusciti a bloccarlo e fermare la sua folle corsa. Appena fermato, i militari si sono subito accorti che l’uomo era in forte stato di alterazione.

Viste le sue condizioni, l'uomo è stato trasportato dal personale del 118 al pronto soccorso di Ponte a Niccheri. 

Lì i sanitari lo hanno visitato e hanno accertato che si era messo alla guida dopo aver assunto un mix di alcol e cocaina.

L’autovettura era stata rubata nella notte ad una ditta di Sesto Fiorentino.  

Grazie alle foto segnaletiche  i militari sono riusciti a risalire ad un’identità dell’uomo. 

Per la verità, una delle tante, visto che l'uomo, dal 1990 in Italia, è risultato censito nella banca dati con ben 19 alias. 

Ogni volta che veniva fermato, arrestato o denunciato dava sempre generalità diverse, spacciandosi per olandese, croato, slavo, serbo, ungherese e anche italiano nato a Roma.

Ovviamente alle sue spalle gravavano numerosi precedenti penali: dalla truffa ai furti, sino alla contraffazione di documenti e la spendita di monete false e alla guida in stato di ebbrezza e senza patente perché mai conseguita. Ed è proprio analizzando con attenzione i suoi numerosi alias che è emerso che doveva anche scontare quasi due anni per un provvedimento emesso dalla AG di Firenze per varie truffe.

L'uomo è stato arrestato e portato nel carcere di Sollicciano.

Nell’impatto la gazzella ha riportato un danneggiamento mentre i due Carabinieri dopo sono ricorsi anche loro alle cure mediche, riportando varie contusioni a causa dello scontro, guaribili in 6 e 15 giorni.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità