Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:36 METEO:FIRENZE19°33°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Fiola, l'assurda esultanza al gol contro la Francia: spacca un computer davanti a una donna spaventata

Attualità mercoledì 01 luglio 2020 ore 11:56

Trovano una discarica nell'area gioco del giardino

L'area giochi invasa dalle bottiglie
Foto da Facebook

Vita dura per i giardini pubblici, dopo la denuncia dei volontari e dei cittadini da un'area dell'Oltrarno altre immagini sono finite sui social



FIRENZE — I giardini pubblici di Firenze non se la passano bene, dopo essere rimasti a lungo chiusi per l'epidemia di Covid 19, nelle ultime ore diverse segnalazioni pubblicate sui social ne mostrano la devastazione (vedere articoli correlati). Dai volontari degli Angeli del Bello impegnati in una pulizia rallentata dall'eccessiva presenza di rifiuti ai Comitati in sopralluogo nei parchi riaperti fino ai comuni cittadini, la situazione non cambia: sporcizia ovunque.

Alla denuncia del Comitato Cittadini per Firenze per un accampamento nell'area giochi sul Lungarno Santa Rosa, area recintata appena riaperta, ha fatto seguito una serie di scatti dal Lungarno del Tempio, non recintato, dove le panchine e soprattutto i giochi sono stati trovati circondati di bottiglie e rifiuti.

Nelle ore precedenti a segnalare la presenza di bottiglie e rifiuti presso le panchine erano stati anche i cittadini di San Jacopino dopo aver monitorato lo stato dei giardini nei pressi del Mugnone.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio è avvenuto ai giardini della Fortezza da Basso. A finire denunciato un giovane di 23 anni che è stato sedato e trasportato in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità