Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:09 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Governo, Meloni: «Sui tempi dell'esecutivo chiedete al Colle, non a me»

Attualità sabato 08 aprile 2017 ore 11:50

Tre progetti per l'autonomia dei disabili

​Approvati dalla Società della salute tre progetti per l'autonomia dei disabili. L’assessore Funaro: “Saranno sperimentati per tutto il 2017"



FIRENZE — Preparare le persone con disabilità al distacco dalla propria famiglia, anche in relazione all’età avanzata dei genitori, offrendo loro servizi di residenzialità temporanea: è l’obiettivo dei tre progetti per l’autonomia delle persone con disabilità, ovvero il ‘Dependance AbitAbile’, la ‘Casa viola’ e la ‘Casa amica’, approvati dalla giunta della Società della salute presieduta dall’assessore al Welfare Sara Funaro.

I progetti rientrano nell’ambito delle linee guida del Ministero del lavoro e delle politiche sociali recepite dalla Regione Toscana e per tutti e tre è stato ottenuto un contributo ministeriale complessivo di 80mila euro. 


Il progetto dependance abitabile, realizzato dall’associazione Trisomia 21, è finalizzato ad accompagnare all’autonomia abitativa persone di età compresa tra i 20 e i 30 anni con sindrome di Down o altre disabilità intellettive congenite assimilabili, che hanno partecipato al percorso di avvio all’autonomia abitativa articolato sui fine-settimana fuori casa promosso dall’associazione negli anni passati.

Il progetto ‘Casa viola’ dell’associazione ‘CUI - I ragazzi del sole’, sviluppato in collaborazione con la Società della salute fiorentina Nord Ovest è finalizzato ad abituare persone con disabilità fisica e intellettiva medio-lieve (12 adulti in tutto) al distacco momentaneo dalla famiglia, verificando le loro autonomie ed elaborando un percorso personalizzato condiviso con i Servizi sociali di riferimento e la famiglia. L’ospitalità è offerta in un appartamento a Scandicci (assegnato dal Comune all’associazione): vi troveranno sistemazione gruppi di quattro o cinque persone con diversi tipi di turnazione, iniziando dal solo weekend per ampliare l’offerta nel tempo, fino a una settimana residenziale.

Il progetto ‘Casa amica’, infine, sviluppato dalla Fondazione ‘Ora con Noi’, è finalizzato a sperimentare percorsi di autonomia e crescita delle persone con disabilità fisica e intellettiva medio-lieve attraverso l’ospitalità di gruppi complessivamente di quattro-cinque persone in due appartamenti in via Pio Fedi 46/48 presso la sede regionale dell’associazione nazionale Pubbliche assistenze (Anpas).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono quattro le caffetterie fiorentine presenti nei Bar d'Italia 2023 del Gambero Rosso,, la guida che dà i voti ai locali più amati dagli italiani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità