Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:25 METEO:FIRENZE23°37°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 23 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane

Attualità giovedì 22 giugno 2023 ore 08:57

Taxi cercasi, più auto risolverebbero il problema?

Il mezzo di trasporto più controverso. Lunghe attese da entrambe le parti. Più vetture a disposizione risolverebbero realmente il problema?



FIRENZE — Taxi sulla graticola in estate, torna puntuale all'appuntamento con la polemica il servizio di trasporto dell'area fiorentina. Se il Covid è solo un ricordo per la clientela, non è lo stesso per i tassisti che devono ancora pagare le rate dei mutui accesi per coprire le spese.

"Aumentare le licenze" è ancora questo il tormentone davanti alle immagini dei turisti in attesa alla stazione Santa Maria Novella, su un piazzale vuoto. Ma più vetture a disposizione risolverebbero realmente il problema?

Più vetture, più corse, verrebbe facile pensare. Magari anche più concorrenza e prezzi più bassi. Perfetto. E se il problema fosse un po' più complesso?

Possibili scenari

- Tante vetture pronte a partire e rispondere ad ogni chiamata, in transito continuo per raggiungere i luoghi strategici della città, aeroporto, stazione e ospedali al primo posto. 

- Tante vetture imbottigliate sulle stesse strade e sullo stesso nodo inestricabile che per mancanza di corsie riservate e di alternative le costringerebbe a vivere una quotidiana promiscuità.  

La soluzione 

La soluzione del rebus sembra concentrata in due domande "A chi serve il taxi?" e "Quando serve il taxi?". Perché si potrebbe fare l'errore di considerare i passeggeri di bus e tram come potenziali fruitori del taxi. Un esperto di marketing risponderebbe "sono target diversi".

Chi. I maggiori fruitori sono turisti, i residenti che devono raggiungere stazione ed aeroporto. liberi professionisti, oltre ad anziani che devono raggiungere ambulatori ed ospedali ed il popolo della notte per teatri, cinema o locali. 

Quando. Se piove le richieste aumentano, se ci sono eventi in città le richieste aumentano, ma anche e semplicemente se c'è traffico, le richieste aumentano.

Un piazzale vuoto, ma la fotografia ha diversi punti di osservazione 

I residenti vorrebbero avere una vettura a disposizione su richiesta, via telefono o via App non importa. Basta che la voce risponda "Firenze 2023 5 minuti".

I turisti vorrebbero trovare un'auto sempre pronta come nei film, quando fermi il trolley, alzi lo sguardo ed apri lo sportello "Dove la porto?".

I tassisti vorrebbero trovare strada libera e invece si ritrovano ingabbiati nella trappola di Santa Maria Novella, ma per comprendere la loro frustrazione occorrerebbe guardare fuori dalla vettura e contare i minuti da via Nazionale, o da via Jacopo da Diacceto o ancora in via della Scala e non solo. Guardare e contare.

La città dei record

Record di visitatori, record di biglietti staccati nei musei, record di pernottamenti, sono solo alcune delle medaglie che Firenze sfoggia al petto e che bastano a descrivere una città affollata. Ma non basta.

I momenti morti

Durante la giornata sono molti i momenti in cui sono i taxi ad essere in attesa. Sono i cosiddetti "tempi morti" che nel trasporto pubblico non fanno notizia ma sui taxi si notano di più. Un autobus viaggia anche vuoto, così fa il tram. Il taxi no, aspetta. 

Il primo di fila

Il tassista individua uno stallo e aspetta di essere chiamato, in quell'attesa c'è la gestione dell'azienda. L'azienda è la vettura. Arrivano due chiamate, ma solo una può essere accettata. E' questa la vita del tassista. 

Non ci sono vetture disponibili

Il cliente digita in continuazione il numero della cooperativa e ricerca sulla App uno slot libero, tenta di geolocalizzare una vettura nelle vicinanze. Nulla. A volte non ci sono abbastanza taxi.

Antonio Lenoci
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio nella zona di Monte Morello. Attivata per la prima volta la vasca anti incendi boschivi installata alla Fonte dei Seppi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità