Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:50 METEO:FIRENZE13°21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il deputato inglese ritorna in Aula dopo l'amputazione di braccia e gambe: i colleghi gli dedicano una standing ovation

Attualità martedì 28 febbraio 2023 ore 17:33

Spariti 849 negozi in 10 anni, come invertire la tendenza?

La perdita dei negozi di vicinato è sotto gli occhi di tutti nella città delle arti e mestieri. Non sembra esserci soluzione per invertire la tendenza



FIRENZE — Negli ultimi 10 anni Firenze ha registrato la scomparsa di 320 negozi in centro e 529 in periferia, 849 negozi che hanno chiuso l'attività tra il Giugno 2012 ed il Giugno 2022 secondo i dati dell’Osservatorio Confcommercio sulla demografia d’impresa.

Sono 2.718 gli esercizi commerciali spariti in tutta la Toscana, 1.049 nei centri storici e 1.822 nelle periferie contando solo i capoluoghi di provincia. Firenze rappresenta quasi un terzo del totale regionale.Le cause sono diverse ad iniziare dal fisiologico andamento del mercato che, sintetizzato in maniera cinica, al netto delle lacrime versate sui social per la chiusura delle attività storiche che "Me lo ricordo ci andavo con..." erano appunto luoghi non più frequentati dalle seconde e terze generazioni. Guerra dei prezzi, affitti troppo cari rispetto agli incassi mensili, mancanza di ricambio generazionale sono alcune delle criticità che hanno messo al buio le vetrine.Per invertire la tendenza a Firenze non è bastata la forte stretta degli anni 2000 sulle trasformazioni urbanistiche di locali commerciali in monolocali con bagno ed uso cucina, perché poi molti fondi sono rimasti vuoti. Occorre evidenziare che chi ha potuto sfruttare l'occasione lo ha fatto inserendosi nelle maglie del regolamento che ha consentito di chiudere vetrine e aprire finestre nel caso di locali con particolari caratteristiche architettoniche.Il tema è stagionale e si ripresenta ogni anno da oltre 20 anni: come recuperare il tessuto commerciale perduto?Proposte? Se ne contano tante. In molte città hanno funzionato i negozi temporanei o temporary store che dietro un contratto più flessibile del 6 anni più 6 anni consentono soprattutto alle nuove generazioni di tentare la strada del commercio. Firenze non ha colto l'opportunità preferendo mantenere i locali vuoti e la richiesta di affitti a caro prezzo nonostante la perdita del passaggio che un tempo rappresentava un valore aggiunto.Molte attività storiche dopo mesi di abbandono sono state trasformate in mini e medi market, negozi di casalinghi low cost, rivendite di accessori di importazione, in una economia al ribasso rispetto al ricordo dei piccoli negozi a gestione familiare di articoli per la casa, ferramenta, mercerie. A farla da padrone sembrano essere i servizi, non solo in centro storico ma in tutti i quartieri collegati dove hanno trovato spazio ad esempio depositi bagagli e lavanderie automatiche. Mancano i nuovi commercianti? I mercati rionali hanno retto durante la pandemia, dove e quando sono rimasti aperti, forse anche grazie alla tipologia di "vendita all'aperto".La città delle arti e dei mestieri ha saputo esprimere alcuni esempi creativi come laboratori artigianali che sono nati da vecchi magazzini o attività rilanciate in chiave internazionale come gastronomie, pasticcerie, librerie, negozi di giocattoli, rivendite al dettaglio con prodotti selezionati. Molte start up sono state lanciate nel campo della ristorazione e si sono estese sul territorio.La nuova frontiera potrebbero essere i negozi condivisi da più attività, una tipologia che si è affacciata timidamente in alcune città e che dovrà misurarsi con il popolo fiorentino. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ai clienti venivano proposte prestazioni 'particolari' in cambio di pagamenti extra. I due centri sono stati sequestrati dalla Finanza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità