Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:32 METEO:FIRENZE23°42°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 27 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Del Vecchio: «Quei miei sette anni in collegio»

Lavoro giovedì 17 marzo 2022 ore 12:30

Posti a rischio, lavoratori Pineider in presidio

I lavoratori in presidio
I lavoratori in presidio
Foto di: Filcams Cgil Firenze / Facebook

Sciopero e due ore di manifestazione in forma statica per contestare il piano di esternalizzazioni annunciato e la prospettiva di esuberi



FIRENZE — Si sono riuniti in presidio per due ore dinanzi allo storico negozio di piazza Rucellai a Firenze i lavoratori Pineider che da ieri vedono parte dei loro posti di lavoro a rischio: "Vogliamo prtoteggere non solo i posti di lavoro ma anche una eccellenza dell'artigianato del lusso fiorentino che rischia di essere svuotata di qualità e competenze", è la sottolineatura rilanciata dai loro rappresentanti sindacali con Filcams Cgil anche attraverso i social.

La doccia fredda ieri, con l'annuncio di esternalizzazioni e prospettiva di 9 esuberi nel futuro dello storico marchio, dal 1774 una delle eccellenze fiorentine nell’incisoria, nella stampa a rilievo, e anche nella pelletteria e nell’oggettistica. Così ecco la protesta, fissata per stamani. In tutto i lavoratori e le lavoratrici dell’azienda sono oltre 30 tra lo stabilimento di Vallina e il negozio in piazza Rucellai.

"Chiediamo all’azienda – ha detto Chiara Liberati di Filcams Cgil – di rinunciare all’intenzione di creare esuberi esternalizzando, e di non svuotare un marchio storico fiorentino riducendo la qualità delle produzioni tipografiche. Lavoratori e lavoratrici soffrono per il rischio di perdere il lavoro ma anche per quello di veder svilito un brand iconico". E ha aggiunto: "Questa vertenza è una ferita per Firenze, Pineider è Firenze e, verso le prossime mosse dell’azienda, interesseremo le istituzioni locali. Senza risposte la mobilitazione andrà avanti”.

"L’azienda controllata da Rovagnati da 5 anni ha comunicato al tavolo con Filcams Cgil e istituzioni di Bagno a Ripoli - spiegava ieri in una nota proprio il sindacato confederale - l’intenzione di esternalizzare alcune produzioni tra cui, si teme, la stamperia cuore storico dell’azienda e creare così 9 esuberi di personale".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio sull'autovettura è divampato lungo la superstrada Firenze Pisa Livorno. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco da Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità