Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:FIRENZE18°29°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Attualità giovedì 01 luglio 2021 ore 09:06

Santa Croce simbolo della ripartenza post Covid

Nella serie di francobolli delle città turistiche che maggiormente hanno risentito della mancanza dei flussi di visitatori legata all’emergenza Covid



FIRENZE — Il ministero dello Sviluppo economico ha emesso un francobollo ordinario dedicato a Firenze all’interno della serie tematica “Il Patrimonio artistico e culturale italiano”. Sono in tutto sei i francobolli dedicati a città uniche al mondo: Firenze, Venezia, Roma, Napoli, Milano e Palermo unite per celebrare la ripartenza dell’Italia intera. Si tratta di un doveroso omaggio alle città d’arte italiane, quelle che più di altri territori hanno subito una contrazione drammatica dovuta alla pandemia e all’assenza dei flussi turistici e internazionali.

Il francobollo è stampato dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Spa su carta bianca, con bozzetto a cura del Centro Filatelico della Direzione Operativa dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. All’evento di presentazione gli assessori al Turismo Cecilia Del Re e allo Sport Cosimo Guccione, il direttore della Filiale Firenze 1 Poste Italiane Pio Violante, la presidente dell’Opera di Santa Croce Cristina Acidini, il rettore della Basilica di Santa Croce Padre Paolo Bocci, il direttore di Fondazione Sistema Toscana Francesco Palumbo, il consigliere delegato al Turismo della Città Metropolitana di Firenze Tommaso Triberti.

L’assessore Del Re "Con questo annullo filatelico abbiamo la possibilità di tornare a promuovere una delle nostre piazze più belle, piazza Santa Croce, oggi vediamo raffigurata nel francobollo in una giornata di lockdown ma che vogliamo vedere come simbolo di ripartenza. Per la fase di rinascita vogliamo fare tesoro di ciò che abbiamo vissuto e accompagnare la ripresa del turismo nel modo più sostenibile possibile”.

“Sono felice che il primo impegno come presidente dell’Opera di Santa Croce sia la presentazione di questo francobollo - ha detto la presidente dell’Opera di Santa Croce, Cristina Acidini -, proprio perché si tratta di un’opera d’arte, un’immagine che raggiunge un numero incalcolabile di persone attraverso i suoi innumerevoli usi. Santa Croce con la sua piazza vuota è una icona eccezionale, foriera di grande ispirazione. Proprio qui centoundici anni fa è nato un grande movimento artistico del Novecento: Giorgio De Chirico, solo, sul far dell’alba nella piazza deserta, concepì la pittura metafisica come pura sintesi di geometrici spazi disabitati, misteriosi e silenti. L’immagine del francobollo è un pezzo di città che abbraccia e invita a percorrere anche altri spazi di Firenze e della Toscana. Il fatto che Santa Croce sia stata scelta per rappresentarle entrambe è un onore e una gioia”.

A commento dell’immagine del francobollo, un passaggio del testo del Bollettino Filatelico a firma del sindaco Dario Nardella: “Col suo patrimonio storico artistico di inestimabile valore, Firenze è sinonimo di bellezza nel mondo. E anche di bellezza abbiamo bisogno per superare questo difficile momento. “La bellezza ci salverà”. Con la celebre citazione di Dostoevskij verrebbe da commentare l’immagine rappresentativa di Firenze: una piazza Santa Croce, insolitamente deserta, illuminata dalla luce di un nuovo giorno, carica di speranza. Un invito a ripartire, con coraggio, alla fine di questa terribile pandemia. Una luce in fondo al tunnel, al termine di un viaggio che rievoca l’Inferno dantesco; ed è proprio Dante – di cui quest’anno celebriamo i 700 anni dalla morte - il cui monumento è ben visibile sul sagrato della Basilica di Santa Croce, che sembra incoraggiarci con i versi conclusivi della prima cantica della Divina Commedia: “… e quindi uscimmo a riveder le stelle”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio innescato da una lite per antiche ruggini, poi degenerata. La vittima è rimasta ferita, il suo aggressore è stato denunciato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

CORONAVIRUS