Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:36 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Napoli, strattonata e rapinata poi viene trascinata dal ladro con l'auto

Attualità venerdì 03 aprile 2020 ore 11:30

Saldi posticipati e prezzo unico per il dopo Covid

negozi chiusi

Le piccole e medie imprese di tutti i settori pensano a come affrontare il futuro dopo l'emergenza. Le proposte di Confesercenti



FIRENZE — Il mondo delle piccole e medie imprese dell'area metropolitana di Firenze pensa già a come affrontare una ripresa che si annuncia difficile dopo lo stop imposto dalle restrizioni contro il contagio da coronavirus. Un sentimento diffuso in tutti i settori, dalla moda al tabacchi, al pubblico esercizio, alla struttura ricettiva sintetizzato dalla Confesercenti Metropolitana di Firenze. 

In una nota, il vicepresidente Christian Domizio spiega che “l’attività della Confesercenti Firenze non si è mai interrotta e sta proseguendo con grande determinazione per supportare le imprese che rappresentiamo, in un momento drammatico per quasi tutti i settori del commercio, dei servizi e del turismo; e soprattutto per tenere alta l’attenzione nei confronti delle Istituzioni e della Politica.”

Già avviato il confronto con i centri commerciali naturali dell'area metropolitana mentre le prime proposte su come gestire il dopo Covid sono state avanzate, per il settore moda, da Fismo-Confesercenti: tra le idee ci sono i saldi posticipati, il prezzo unico sul cartellino e l'estensione anche ad outlet e commercio on-line della normativa sulle promozioni "con una nuova regolamentazione più chiara ed efficace, in poche parole prezzo unico per tutti, senza promozioni gonfiate e concorrenza sleale”.

Al lavoro per pensare al futuro, spiega ancora l'associazione, ci sono tutti i presidenti comunali dell'area. “Crediamo con forza nella necessità di fare squadra sia con gli imprenditori che con chi governa il territorio. Confidiamo di poter essere di supporto per le imprese e restiamo a disposizione delle Istituzioni a livello locale credendo che anche il commercio, rappresenti un pezzo importante di una comunità”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Recensioni negative e paura dell'abbandono dei rifiuti, queste le reazioni sui social alla notizia delle chiavette necessarie all'uso dei cassonetti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità