Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:17 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, Donzelli (FdI): «La sinistra sta con lo Stato o con terroristi?». E in Aula scoppia il caos

Cronaca mercoledì 20 luglio 2022 ore 13:29

Rogo nella discarica di rifiuti sull'argine d'Arno

Un vasto incendio di sterpaglie e masserizie si è sviluppato lungo l'argine del fiume, sul posto vigili del fuoco, polizia locale ed Arpat



FIRENZE — Una densa colonna di fumo si è alzata lungo l'argine dell'Arno dove è divampato un incendio che ha interessato l'area del Poderaccio.

Le fiamme hanno bruciato alcune masserizie accatastate in via dell'Isolotto e si sono poi propagate alle sterpaglie lungo l'argine sinistro dell'Arno.

Sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco con le autobotti.

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, in un tweet "Incendio Zona Argingrosso. Mezzi dei vigili del fuoco già sul posto. La zona non è abitata ma si consiglia a chi abita nelle vicinanze di chiudere le finestre. Monitoriamo la situazione".

Il Comune ha invitato i cittadini a tenere le finestre chiuse, in corso i rilevamenti da parte dell'Agenzia regionale per l'Ambiente.

Intorno alle 19 il sindaco di Firenze ha annunciato "L’incendio è stato domato. Le rive dell’Arno erano pulite e sfalciate, per questo le fiamme non si sono prorogate. Le procedure di spegnimento andranno avanti ma il pericolo è passato. A nome della città ho voluto ringraziare i vigili del fuoco per il grande lavoro".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sarebbe la rimessa della refurtiva collegata a una serie di furti messi a segno, nell’ultimo mese, soprattutto nella zona tra Porta al Prato e Cascine
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità