Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 08 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, Calenda: «Non intendo andare avanti in questa alleanza con il Pd»

Attualità martedì 16 novembre 2021 ore 14:03

Rivolta dei residenti contro i tavolini all'aperto

Si avvicina la scadenza delle concessioni ed i residenti del centro storico sono sul piede di guerra contro la prorogata dell'occupazione di suolo



FIRENZE — Fine anno bollente nel centro storico di Firenze dove si avvicina la resa dei conti sulle concessioni di suolo pubblico alle attività di somministrazione.

I residenti sono sul piede di guerra contro le concessioni dei tavolini all'aperto. A lanciare un grido di allarme è stato il Coordinamento dei residenti del centro storico di Firenze che ha inviato al sindaco Dario Nardella una lettera con 6 punti critici tra i quali i tavolini "I comitati dei residenti del centro storico, uniti nel sottoscrivere questo documento, dicono basta a questa invasione gratuita e senza regole! Noi chiediamo che sia ripristinata la situazione pre-pandemica in materia di concessione di suolo pubblico sia per quanto riguarda gli spazi, sia per quanto riguarda il pagamento di tale concessione e che tutti i marciapiedi siano lasciati liberi da qualsiasi occupazione privata". Nela lettera dei cittadini al sindaco anche il diritto al riposo, il divieto di somministrazione di bevande e contrasto allo spaccio di stupefacenti, i controlli,  l'estensione della Ztl anche alle ore serali e la lotta al degrado.

Ancora una volta è Santo Spirito la piazza più agitata ma nelle ultime settimane anche Sant'Ambrogio e Santa Croce sono finite nel mirino dei controlli sulla movida molesta. Il Comitato Cittadini per Firenze attivo sulla zona ha puntato il dito sugli spazi sosta occupati dai tavolini e dalle sedie dei locali "Mancano posti per parcheggiare le auto ed i residenti anche a causa di una Ztl non rispettata sono costretti a parcheggiare dove capita trovando poi la multa sulla loro auto".

Le associazioni di categoria erano partite in anticipo chiedendo già a Settembre al sindaco di prorogare le concessioni dei tavolini all'aperto ottenute a causa dell'emergenza sanitaria per fare fronte alla mancanza di spazio all'interno dei locali. Stando alle dichiarazioni degli esercenti pubblici c'è chi avrebbe investito per allestire gli spazi esterni ad iniziare dagli arredi alle fioriere e la crisi non sarebbe ancora superata.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Calano i contagi nella provincia di Firenze dove non sono stati registrati ulteriori decessi nelle ultime 24 ore. Sono 442 i positivi nella Asl Centro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca