Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:10 METEO:FIRENZE24°37°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 25 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La cucina, gli hangar, la sala designer: il “tetris” della base di Luna Rossa
La cucina, gli hangar, la sala designer: il “tetris” della base di Luna Rossa

Attualità martedì 14 marzo 2023 ore 17:54

Riparano biciclette e persone, modello da imitare

Un esempio di rigenerazione sociale nato da un progetto di economia carceraria. La Cooperativa Ulisse di Firenze al centro di un incontro a Milano



FIRENZE — Sono diventati un caso da studiare i meccanici della Cooperativa Ulisse che da oltre 20 anni rigenerano le biciclette abbandonate attraverso un progetto sociale in collaborazione con il carcere fiorentino di Sollicciano.

"Mica male per una piccola cooperativa di tipo B" commentano i diretti interessati, Gabriele Cury, Cristiano Sciascia e Chiara Cheloni che mantengono per principio un basso profilo nonostante siano conosciuti e stimati oramai in tutta Italia. Professionalità, creatività, ironia e sana follia sono le caratteristiche che contraddistinguono la Cooperativa Ulisse capace di trasformare rottami in gioielli da collezionisti. 

Sabato 18 Marzo una rappresentanza della Cooperativa sarà in trasferta all'Upcycle Milano Bike Cafè per un Convegno organizzato dal Consorzio Vialedeimille con docenti di urbanistica e giornalisti per raccontare l'esperienza del riciclo delle biciclette abbandonate ed il recupero delle risorse umane, detenuti in attesa di reinserimento.

Il riciclo parte dal Deposito Comunale di Firenze dove le biciclette vengono "stagionate" prima di essere date in gestione alla Cooperativa Ulisse che le porta nella ciclofficina. Ed ecco Ulisse, che fa incontrare il riciclo di biciclette destinate alla rottamazione con il recupero sociale dei detenuti, attraverso il lavoro.

Spassoso, coinvolgente ed irriverente il modo in cui le biciclette vengono poi proposte in vendita alla collettività durante gli appuntamenti di prenotazione, prova e acquisto preso i locali della officina. I ciclisti veri possono trovare delle autentiche rarità rimesse a nuovo e pronte per la strada, i ciclisti presunti vengono formati sul momento a suon di "nocchini" verbali sulle caratteristiche tecniche del veicolo che contribuiscono a dare un valore non solo al mezzo meccanico ma anche all'artigiano che ha ricomposto i pezzi.

Il progetto Ri-Ciclando della Cooperativa Ulisse è inserito ne “Le Chiavi della Città”, l’offerta educativa e formativa della didattica promossa dal Comune di Firenze e rivolta alle scuole. Un percorso laboratoriale sullo sviluppo sostenibile e la inclusione sociale: dal recupero di persone detenute nel carcere di Sollicciano al riciclo di bici abbandonate e al loro riuso.

Firenze con le biciclette ha un viscerale rapporto di amore e odio, la Ulisse quel rapporto lo ha salvato in più occasioni e continua a farlo dentro e fuori dal carcere sensibilizzando la popolazione all'uso consapevole delle biciclette di buona volontà, e di buona qualità. 

I Nessuno all'economia circolare ci sono arrivati 20 anni fa e non certo per contrarietà.

Antonio Lenoci
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il tribunale di Firenze si è pronunciato sui familiari del leader di Italia Viva per fatture false e bancarotta dopo una breve camera di consiglio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca