QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 20° 
Domani 18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 21 maggio 2019

Attualità lunedì 31 luglio 2017 ore 19:10

Red carpet e parata di vip al Centro Zeffirelli

Inaugurazione ufficiale della Fondazione che ospita il museo e la scuola teatrale dedicata al regista. Sul tappeto rosso anche Bocelli e Ranieri



FIRENZE — Il mondo dell'arte, cinema, musica, danza e teatro ha fatto rotta su Firenze per partecipare all'inaugurazione della Fondazione Franco Zeffirelli, aperta ufficialmente dopo l'anteprima dei giorni scorsi. Tra i volti famosi sfilati sul red carpet davanti all'ex tribunale in piazza San Firenze, sede del nuovo centro, volti famosi come quelli di Andrea Bocelli e di Massimo Ranieri

Presenti anche Gianni Letta, presidente onorario dell'ente, Carla Fracci, Massimo GhiniRiccardo Cocciante. Tra i moltissimi ospiti anche il vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi, il vicesindaco di Firenze Cristina Giachi, il presidente del Consiglio toscano Eugenio Giani, le gemelle Kessler, l'attore Robert Powell, il
Gesù di Nazaret nel film di Zeffirelli. 

Il nuovo museo comprende una lussuosa galleria con abiti di scena, cimeli, scatti con i grandi del cinema, del teatro e della lirica. Con la chicca del filmato in alta definizione dell'Inferno dantesco che Zeffirelli avrebbe voluto portare sul grande schermo negli anni Settanta: protagonista avrebbe dovuto essere nientemeno che Dustin Hoffman. 

Oltre al museo il centro ospita anche una scuola teatrale multidisciplinare e il grande archivio documentario raccolto dallo stesso Zeffirelli. 

Per portare la Fondazione a Firenze ci sono voluti cinque lunghi anni di trattative. Le altre città candidate, infatti, erano negli Usa ma anche in Russia: tra le papabili c'era infatti anche Mosca. Alla fine l'ha spuntata Firenze, città natale del grande regista cinematografico e teatrale. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità