Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:45 METEO:FIRENZE15°25°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Cronaca sabato 10 luglio 2021 ore 16:15

"Ridatemi il portafoglio" e gli rompono il naso

polizia

Violenta aggressione ieri notte sui lungarni ai danni di un giovane turista lombardo finito in ospedale con prognosi di 30 giorni. La polizia indaga



FIRENZE — Circondato e picchiato fino a rompergli il naso dopo il furto del portafoglio. Aggressione e rapina sono avvenuti la notte scorsa in lungarno del Tempio, vittima un giovane turista di 21 anni, lombardo, che ha riportato la frattura del setto nasale con 30 giorni di prognosi refertati dall'ospedale.

Il ragazzo era con un amico, aggredito anche lui, e stava conversando con una giovane incontrata sul momento quando un gruppo di sconosciuti lo ha circondato. Con un pretesto hanno attaccato briga e quando poi si sono allontanati il giovane ha scoperto di non avere più il portafoglio.

Li ha rincorsi chiedendo indietro i suoi averi, ma il gruppo per tutta risposta si è accanito contro di lui picchiandolo con violenza anche al volto. Poi sono fuggiti. Uno è tornato indietro restituendo il portafogli, svuotato dei 100 euro che conteneva. L'amico ha chiesto soccorso dando l'allarme al 113 e chiamando il 118, che ha portato il 21enne al pronto soccorso dell'ospedale di Santa Maria Nuova. La polizia sta indagando per individuare i responsabili.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono state spogliate nella notte le fioriere di una attività commerciale allestite per delimitare lo spazio esterno concesso dal Comune di Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca