QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 13°18° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità domenica 09 aprile 2017 ore 07:00

Quattro milioni per il verde pubblico

Il Comune apre agli sponsor per parchi, giardini, aiuole e rotatorie stradali: grazie ad un bando via libera ai privati per interventi di qualità



FIRENZE — Palazzo Vecchio investirà, con i cantieri che apriranno nei prossimi mesi, oltre 4milioni e 600mila euro sul verde. Ed aprirà agli sponsor per la manutenzione di parchi, giardini, aiuole, rotatorie stradali, parterre alberati, isole spartitraffico, aree giochi, aree cani ma anche per l'impianto o il reimpianto di alberi.

Quanto agli investimenti si tratta di progetti predisposti, approvati e messi a gara entro il 31 dicembre dello scorso anno e i cui lavori prenderanno avvio da questa primavera fino alla prossima estate. 

In questo lungo elenco troviamo, tra l'altro, i lavori del lungarno Colombo, che riguardano sia lo spartitraffico centrale che i giardini lungo fiume, e per la riqualificazione di piazza della Libertà, gli interventi ai parchi di Villa Strozzi, di Villa Vogel e del museo Stibbert ed al giardino di via Salvi Cristiani, le opere di urbanizzazione alla Leopolda, la sostituzione degli alberi in viale Guidoni, il completamento del recupero della sentieristica degli Scalpellini nell'area protetta del torrente Mensola, la manutenzione straordinaria dei giardini delle scuole, la sostituzione di arredi e giochi per bambini in alcune aree verdi (in tutto investimenti per 4milioni e 624mila euro). 

A ciò si aggiungono altri lavori che hanno già preso il via come gli interventi in piazza Elia alla Costa e in viale Torricelli e altri ancora per 521mila euro in totale.

Complessivamente un pacchetto di interventi pari a 5milioni e 145mila euro.

Quanto agli sponsor per parchi, giardini, aiuole e rotatorie stradali l'ingresso ai privati è reso possibile da un apposito bando, pubblicato sul sito del Comune.

Le sponsorizzazioni possono essere di due tipi. Anzitutto c'è quella 'tecnica', che prevede l' assunzione diretta dei lavori. Poi quella 'finanziaria', che prevede la donazione di denaro e la predisposizione di uno studio di fattibilità.

Le aree disponibili

Nel Quartiere 1 sono l'aiuola antistante la stazione ferroviaria e, a Porta al Prato, le aiuole davanti il monumento e la rotatoria a Porta Romana. Nel Quartiere 2 la rotatoria al teatro Obihall, quella in via Aretina Nuova e le isole spartitraffico all'intersezione stradale Gignoro. Nel Quartiere 3 le aiuole spartitraffico allo svincolo viadotto Varlungo / viale Europa. Nel Quartiere 4 la rotatoria in via Foggini e quella di piazza Gaddi. Nel Quartiere 5, infine, l'isola spartitraffico dell'aeroporto e altre rotatorie: in viale Guidoni e in via del Romito/ via Cosseria.

Controprestazioni offerte agli sponsor
Il Comune consentirà ai soggetti individuati come sponsor di promuovere la propria immagine, associando nome/marchio/logo/attività/prodotto all’intervento sponsorizzato, sia sui canali del Comune, sia sui canali dello sponsor, sia all’esterno di essi. Tutto ciò limitatamente al periodo di durata del contratto di sponsorizzazione. In particolare i soggetti pubblici o privati aggiudicatari di un contratto di sponsorizzazione potranno apporre manufatti o cartelli pubblicitari per l’intera durata della sponsorizzazione e secondo quanto previsto dagli appositi regolamenti, sull'area verde oggetto dell'intervento.



Tag

Richard Gere a «Piazzapulita»: «Salvini vorrebbe che portassi i migranti a Hollywood? Se avessi un aereo privato, lo farei»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità