Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE18°32°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 01 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Contratto Maldini e Massara con il Milan: «All'ultimo abbiamo rinnovato, sono molto felice»

Attualità martedì 11 gennaio 2022 ore 17:24

La moda ottimista a Pitti Immagine Uomo e Bimbo

Pitti Immagine
Pitti Immagine torna alla Fortezza da Basso (Foto: Eugenio Giani / Facebook)

Con 580 espositori torna alla Fortezza da Basso la grande moda col pieno di visitatori, voglia di ripresa e protocolli anti Covid stringenti



FIRENZE — La moda italiana 2022 riparte da Firenze col maschile e il kidswear e lo fa con ottimismo. Si sono aperti oggi alla Fortezza da Basso i saloni della 101a edizione di Pitti Immagine Uomo e di Pitti Immagine Bimbo. Il secondo appuntamento dell'era pandemica registra segnali di fiducia da parte degli espositori, 580 contro i 250-260 del Giugno scorso, e un forte afflusso di clienti e visitatori.

Le 1.200 aziende presenti in era pre-Covid sono ancora lontane, ma sono presenti anche nuovi brand e complessivamente la voglia di ripresa c'è, come sottolineano tanto il presidente di Pitti Immagine Claudio Marenzi, tanto l'amministratore delegato Raffaello Napoleone. 

Stamani la cerimonia di inaugurazione, durante la quale è stato ricordato il presidente del parlamento europeo David Sassoli morto la notte scorsa, alla presenza del sindaco di Firenze Dario Nardella e del presidente della Regione Eugenio Giani che si sono compiaciuti di come il Covid non fermi la manifestazione fieristica. 

I protocolli di sicurezza sono del resto stringenti, con accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina Ffp2 dopo rilevamento della temperatura. I padiglioni sono dotati di monitoraggio anti-assembramento e vengono sanificati quotidianamente, mentre sono a disposizione dei visitatori hub per tamponi rapidi con la collaborazione della Croce Rossa Italiana.

Ed è Reflections il tema scelto a caratterizzare questa edizione. Mentre il percorso espositivo si articola in tre grandi aree (Fantastic Classic, Dynamic Attitude e Superstyling), la Fortezza si veste di specchi e superfici riflettenti. Vanità o ricerca del sé, ciascuno potrà trovare la propria chiave di riflessione nel suo stesso riflesso.

I marchi presentano linee che coniugano bellezza, sapienza artigianale, design e tecnologia con la tensione etica. Attenzione all'ambiente ad esempio nell'installazione di Cuoio Toscana, ma anche nella collezione proposta da Esercito Italiano col marchio Esercito Sportswear che propone capi realizzati con materiali ed equipaggiamenti in disuso all'insegna dell'ecosostenibilità capace perché no di rendere giacca un paracadute.

A Firenze torna insomma il profumo della grande moda. Letteralmente, perché in occasione dell'apertura dei saloni Stefano Ricci ha presentato la sua nuova creazione con cui celebra i 50 anni di attività: il profumo Firenze, dal flacone che richiama la cupola del Brunelleschi mentre la fragranza agrumata rimanda alle orangerie fiorentine. Pitti Uomo e Pitti Bimbo, che oggi hanno avuto anche la manifestazione collaterale di protesta, chiudono il 13 Gennaio. Ma Firenze resta capitale della moda. Dal 2 al 4 Febbraio arriva Pitti Filati. 

The opening ceremony of Pitti Uomo 101 and Pitti Bimbo 94

The ceremony is by invitation, but we mean to transport you to the atmosphere that reigns in the exclusive inauguration of the Pitti Immagine Uomo fair. Take a look. #pitti #pittiuomo101 #claudiomarenzi #carloferro #sergiotamborini #antonellamansi #darionardella #eugeniogiani

Pubblicato da Pitti Immagine su Martedì 11 gennaio 2022

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sei mesi di lavori per una delle arterie più trafficate della città. Panico tra i residenti ma anche i pendolari sono in allarme per il traffico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Attualità