Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE19°33°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 27 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cos'è la sindrome da long Covid e chi rischia di più?

Attualità sabato 02 gennaio 2016 ore 16:09

Nuova denuncia contro gli Ncc abusivi

Secondo i tassisti fiorentini circa 250 conducenti delle auto nere effettuerebbero concorrenza sleale, operando al di fuori del proprio territorio



FIRENZE — Si tratta della seconda volta in cui il presidente di Uritaxi, Claudio Giudici, e il segretario generale di Unica Taxi Cgil, Roberto Cassigoli, si recano dai carabinieri per querelare comuni e operatori ncc per una serie di illeciti amministrativi, civili e penali. Tra cui abuso d'ufficio, falso ideologico, danno erariale, concorrenza sleale.

"Purtroppo - commenta il presidente di Uritaxi Toscana, Claudio Giudici - rileviamo da tempo che 250 ncc operano stabilmente sulla piazza di Firenze, anziché servire i rispettivi territori, senza mai rientrare nelle proprie autorimesse e facendo dunque, di fatto, servizio di piazza alla stessa stregua di un taxi, che però è sottoposto a tutta una serie di obblighi che gli ncc non hanno. Questo si chiama concorrenza sleale. L'omissione in atti d'ufficio da parte dei Comuni emittenti si perfeziona nel momento in cui questi ncc, invece che servire la propria comunità territoriale, procacciano stabilmente clientela in Comuni diversi. A ciò si aggiunga che gli amministratori pubblici di piccoli comuni che concedono le autorizzazioni per il tpl non di linea ncc, senza alcuna ragionevole esigenza del proprio territorio, hanno la piena consapevolezza che quelle autorizzazioni non svolgeranno mai il servizio di trasporto nel loro comune. Deve essere chiaro che il bando non libera gli amministratori dalle responsabilità di aver commesso un atto illecito autorizzando di fatto, quelli che dovrebbero essere noleggiatori dei loro territori, a lavorare illegalmente e abusivamente in altri comuni che già hanno un loro legittimo servizio di trasporto pubblico locale. Registriamo, per esempio, che anche recentemente vi sono stati dei Comuni che hanno emesso nuove autorizzazioni ncc, quando in realtà non hanno lavoro neanche per una sola licenza taxi".

"Alla luce di tutto ciò, riteniamo sempre più urgente - ha aggiunto Giudici - che il Comune di Firenze renda efficace la lotta all'abusivismo annunciata, perché il rischio è quello di fare andare deserto il bando per le nuove licenze taxi"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna è stata investita nei pressi di un attraversamento pedonale. Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 e la polizia municipale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità