Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:10 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 04 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Davide Giri ucciso a New York, il dottorando italiano è stato accoltellato

Attualità domenica 08 novembre 2020 ore 10:48

“Nelle Rsa situazione allarmante, serve personale"

La Cgil chiede assunzioni di personale per garantire le sostituzioni e strutture dedicate agli ospiti delle residenze risultati positivi al Covid-19



FIRENZE — La Cgil Funzione Pubblica di Firenze ha lanciato l'allarme sulla situazione dei contagi nelle residenze sanitarie assistite della provincia di Firenze "Nelle Rsa da ogni zona della città metropolitana di Firenze la situazione si sta aggravando con nuovi focolai ed alti numeri di contagiati Covid tra ospiti e operatori, con situazioni che mettono a rischio la garanzia della copertura dei turni per mancanza di personale" è quanto riportato in una nota dal sindacato.

Tra le richieste del sindacato assunzioni di personale e la creazione di strutture dedicate agli ospiti delle Rsa contagiati dal Covid.

Le richieste del sindacato. "Serve una strategia complessiva per affrontare i prossimi mesi, da mettere in campo in poche ore. Sicurezza, prima di tutto, con DPI di livello superiore ed una campagna di test a operatori e utenti. Serve adeguare i livelli di assistenza per migliorare con più tempo dedicato all’igiene e alla cura di ogni ospite. Per fare questo servono assunzioni di nuovo personale, anche per garantire le sostituzioni, e qualificazione dell’assistenza anche con una formazione sul lavoro. Bisogna rafforzare il governo clinico pubblico con Girot e Usca dedicate alle RSA così da essere in relazione con i servizi sanitari pubblici territoriali e ospedalieri". E inoltre "Per gestire i casi Covid positivi, come abbiamo ampiamente potuto constatare nella prima ondata, non è possibile una gestione all’interno delle Rsa che sono luoghi di relazione degli ospiti. I numero degli anziani positivi sono alti, così come il numero di lavoratori nelle strutture infettate non è sufficiente per garantire l’assistenza. In questa fase la presa in carico da parte del pubblico non copre i bisogni di personale che, dovendo garantire l’attività ordinaria, non è sufficiente nemmeno per gli ospedali, pertanto serve ottimizzare le risorse aprendo strutture dedicate per gli ospiti di Rsa contagiati dal Covid dove dare loro la migliore assistenza sanitaria concentrando le forze. Strutture dedicate che permettano la netta separazione tra residenti positivi e non e l’ottimizzazione del poco personale disponibile".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dal 2014 gli inquilini attendono di poter fare rientro nelle loro abitazioni. Gli alloggi temporanei di Novoli iniziano a mostrare i segni del tempo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità