Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 23 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Remuzzi:«Le cure domiciliari non sono un'alternativa al vaccino»

Cronaca sabato 05 dicembre 2015 ore 10:30

Nell'aula del tribunale grida "Allah akbar"

Un tunisino imputato in un processo per direttissima, ha minacciato di morte i presenti in aula e ha scagliato un microfono contro la giudice



FIRENZE — Per bloccare l'uomo, un 47enne tunisino, è stato necessario l'intervento di due agenti di polizia. Nella colluttazione che ne è seguita ha colpito uno dei poliziotti fratturandogli il polso. 

L'episodio è avvenuto in una delle aule del tribunale di Firenze. Il tunisino era stato arrestato la notte scorsa in piazza Mentana quando ubriaco, gridava e importunava i passanti. 

All'arrivo della polizia aveva reagito sferrando calci e pugni e ferendo un poliziotto. Stamani, portato in aula, ha esordito mettendo i piedi sul tavolo. Quando è stato richiamato dalla giudice ha reagito agitandosi e iniziando a gridare che avrebbe ucciso tutti. 

Poi il grido "Allah è grande" e il lancio del microfono contro la giudice, che è riuscita a scansarlo chinando la testa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio, sviluppatosi nella tarda mattinata, ha coinvolto un fabbricato e in particolare la copertura. Sul posto i vigili del fuoco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità