QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 17°31° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 20 luglio 2019

Cronaca sabato 05 dicembre 2015 ore 10:30

Nell'aula del tribunale grida "Allah akbar"

Un tunisino imputato in un processo per direttissima, ha minacciato di morte i presenti in aula e ha scagliato un microfono contro la giudice



FIRENZE — Per bloccare l'uomo, un 47enne tunisino, è stato necessario l'intervento di due agenti di polizia. Nella colluttazione che ne è seguita ha colpito uno dei poliziotti fratturandogli il polso. 

L'episodio è avvenuto in una delle aule del tribunale di Firenze. Il tunisino era stato arrestato la notte scorsa in piazza Mentana quando ubriaco, gridava e importunava i passanti. 

All'arrivo della polizia aveva reagito sferrando calci e pugni e ferendo un poliziotto. Stamani, portato in aula, ha esordito mettendo i piedi sul tavolo. Quando è stato richiamato dalla giudice ha reagito agitandosi e iniziando a gridare che avrebbe ucciso tutti. 

Poi il grido "Allah è grande" e il lancio del microfono contro la giudice, che è riuscita a scansarlo chinando la testa.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Lavoro