comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 17°23° 
Domani 18°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 05 giugno 2020
corriere tv
Incidente sulla A1 ad Arezzo, 4 morti: il video dall'alto

Attualità martedì 28 febbraio 2017 ore 19:01

Muratore cadde da 5 metri, condannati i titolari

In seguito all'incidente, avvenuto nel novembre del 2011 per il restauro della chiesa di Badia a Settimo, l'uomo non più lavorare



FIRENZE — Quando precipitò dalla scala a pioli sulla quale si trovava per smontare i tiranti in acciaio, il muratore che oggi ha 51 anni, riportò traumi molto gravi. L'incidente avvenne il 28 novembre 2011 durante il restauro della facciata della chiesa di Scandicci. Nel tempo all'uomo è stato riconosciuto un pesante danno biologico, inoltre per le conseguenze della caduta da allora non può più lavorare. 

Ora i suoi datori di lavoro sono stati condannati in libertà controllata dal giudice Giampaolo Boninsegna. Si tratta di due fratelli, uno dei quali è architetto, soci nella stessa impresa edile. I due sono stati condannati a 1 anno e a otto mesi con pena sospesa.

Tutti e due sono imputati a vario titolo di lesioni gravissime e di mancato rispetto delle normative sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. Entramvi dovranno anche risarcire i danni alle parti civili. Per il momento il giudice ha stabilito provvisionali da 50mila euro allo stesso muratore e di 171mila euro a favore dell'Inail.

Secondo gli avvocati della difesa, il muratore era esperto del mestiere e non avrebbe avuto motivo di usare la scala a pioli perché avrebbe dovuto aspettare l'arrivo di un'autogru che stava arrivando al cantiere proprio per eseguire l'operazione durante la quale è avvenuto l'incidente. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità