comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 21°24° 
Domani 20°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 22 settembre 2020
Giani
863.611
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.667
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
De Luca: «Risultato orgoglio di Napoli e della Campania»

Attualità mercoledì 13 novembre 2019 ore 19:00

Lega in piazza per chiudere il parco delle Cascine

Il capogruppo del partito guidato da Matteo Salvini ha annunciato un presidio in piazza della Signoria per ottenere la recinzione dell'intera area



FIRENZE — Dopo aver affrontato il tema della sicurezza nel Consiglio comunale di lunedì scorso, la Lega ha rilanciato a Firenze l'uso del taser, proponendo di allargare le zone rosse alla periferia. Sugli altri provvedimenti richiesti spicca però la chiusura del Parco delle Cascine che sarà richiesta con un presidio e non sono escluse la raccolta firme e la proposta di un referendum a tema.

"Faremo un presidio il 7 dicembre sotto Palazzo Vecchio" ha annunciato il capogruppo in Palazzo Vecchio, Federico Bussolin. "Parleremo con la cittadinanza sul tema della sicurezza e con tutti coloro che vorranno darci una mano su questi argomenti. Ricorderemo a Nardella quelli che sono i suoi doveri. Noi rilanciamo quattro temi: l'uso del taser da parte degli agenti di Polizia Municipale, vogliamo che le zone rosse siano allargate alla periferia: 25 aree per contrastare lo spaccio di droga, la chiusura del Parco delle Cascine sul modello Central Park, il miglioramento delle condizioni in cui lavorano gli agenti di Polizia Municipale. La sicurezza è un problema reale per Firenze. Siamo pronti anche ad una raccolta di firme e, se necessario, a presentare un quesito referendario” è quanto annunciato dai membri dell'opposizione.

“Negli ultimi Consigli comunali si è parlato della Turchia, si è parlato dell'Amazzonia, è stato ricordato il trentennale dalla caduta del Muro di Berlino ma non abbiamo affrontato seriamente i problemi concreti che interessano i cittadini di Firenze, primo fra tutti, la sicurezza” ha detto il capogruppo della Lega Salvini Firenze Federico Bussolin con i consiglieri comunali Andrea Asciuti e Antonio Montelatici ed il consigliere della Città metropolitana Alessandro Scipioni.

“L'assenza del sindaco Nardella si è vista ed è stata una mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini per l'assenza di proposte e di misure di protezione. Non stavamo ragionando sull'istituzione di provvedimenti che fanno da tornaconto solo alla Lega. Tutti hanno potuto presentare le proprie proposte. E' stato tutto delegato all'assessore Vannucci, il quale ha proposto solo di ampliare l'offerta degli eventi serali. In questa maniera non si risolvono i problemi legati ai furti ed alla sicurezza dell'individuo e della collettività. In più, mancava anche l'assessore Giorgetti che ha la delega sulla Polizia Municipale. Proprio il nuovo comandante dei Vigili arriverà solo nel 2020 ed, invece, lo avevamo invitato in Consiglio comunale. Siamo in attesa delle votazioni dei nostri Ordini del Giorno che ripresenteremo già nel Consiglio comunale di lunedì prossimo".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Lavoro