comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, neve in Liguria: in azione le squadre di soccorso della Protezione civile

Attualità sabato 18 giugno 2016 ore 16:44

In migliaia per il Toscana Pride

Più di 10mila persone tra carri, costumi e parrucche. Al corteo anche il sindaco di Firenze Dario Nardella dopo le polemiche per il mancato patrocinio



FIRENZE — In apparenza una festa di colori e di musica. Anche nei fatti, certo, ma con la consapevolezza che sotto al Toscana Pride ci sono le rivendicazioni dei diritti Lgbtqi, acronimo per lesbiche, gay, trans, transgender, queer, intersex. E c'è anche il dolore per la strage di Orlando a cui questo primo Pride fiorentino è stato simbolicamente dedicato, a pochi giorni di distanza dal tragico attentato che ha provocato 49 vittime al 'Pulse', locale gay di Orlando, in Florida. 

Tra le migliaia di partecipanti, anche tante famiglie con i bambini, curiosi e anche un pastore luterano che ha esibito la scritta 'Dio ama gay, lesbiche e trans'.

In apertura del corteo, come previsto, lo striscione del comitato organizzatore con la scritta ''Fatti di Pride, l''orgoglio è contagioso'' e a seguire i gonfaloni della Regione Toscana e dei Comuni che hanno dato il patrocinio alla manifestazione. 

E tra i sindaci ha fatto la sua comparsa anche il primo cittadino di Firenze Dario Nardella, senza fascia che ha detto di nuovo la sua sulla questione del mancato patrocinio da parte del Comune di Firenze. Il sindaco ha detto di essere "qui insieme a molti assessori della mia Giunta anche per esprimere solidarietà e vicinanza per i fatti di Orlando" per poi aggiungere che le polemiche sul patrocinio "non le ha sollevate certo il comitato organizzatore e sono più preoccupato delle polemiche dei partiti". 

Il governatore Enrico Rossi, presente al corteo, ha detto che "una sinistra moderna sa dove stare", spiegando in questo modo la sua presenza alla manifestazione.

L'itinerario della manifestazione copre buona parte del centro storico di Firenze: piazza d’Azeglio, via della Colonna, piazza Santissima Annunziata, piazza San Marco, via Cavour, piazza San Giovanni, via Cerretani, via Panzani, via del Giglio, piazza Madonna degli Aldobrandini, Canto de’ Nelli, piazza San Lorenzo, via Gori, via Cavour, piazza San Marco, via degli Arazzieri, via XXVII Aprile, piazza Indipendenza.

TOSCANA PRIDE - immagini



Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità