QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11°12° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 15 dicembre 2019

Attualità venerdì 08 novembre 2019 ore 10:53

"Le residenze universitarie cascano a pezzi"

Protesta degli studenti davanti ad una delle case dello studente fiorentine per lamentare carenze strutturali e richiedere alcuni correttivi



FIRENZE — L'assemblea degli Studenti in Lotta per il Diritto allo Studio ha organizzato un presidio sul viale Morgagni a Firenze con striscioni e fumogeni per manifestare per la manutenzione delle Case dello studente.

"Accanto alla Residenza Universitaria Calamandrei è sorto CampusX, uno studentato di lusso con camere che hanno prezzi base proibitivi per la maggior parte degli studenti. Ma le case dello studente, in primis quella adiacente di Calamandrei, cascano a pezzi tra la sporcizia e l'incuria. ARDSU e UniFi non muovono un dito da anni per migliorare la vergognosa condizione delle case dello studente di Firenze e degli studenti che ci vivono" così hanno dichiarato gli studenti della Residenza Calamandrei insieme ai collettivi universitari che si sono organizzati in queste settimane nell'assemblea degli Studenti in Lotta per il Diritto allo Studio per contestare "la costruzione di questo nuovo edificio, che altro non rappresenta se non un ennesimo attacco al diritto allo studio, una sua ulteriore privatizzazione e divisione di classe tra abbienti e meno abbienti".

La nota diramata dal Collettivo recita "Oggi, noi studenti in lotta per il diritto allo studio, abbiamo calato uno striscione dalla Casa dello Studente in Morgagni per denunciare l’impiego di 1,6 milioni da parte dell'Ardsu per la costruzione di un vero e proprio studentato di lusso privato: Campusx. Non è accettabile che l’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario impieghi soldi pubblici per tali progetti, mentre le Case dello Studente, come quella di Calamandrei, sono in condizioni evidentemente precarie tra infiltrazioni d’acqua, muffa e blatte. Sembra paradossale che l’Ardsu abbia scelto di impiegare i propri soldi in uno studentato di lusso, i cui costi sono troppo elevati per un borsista e anche per la maggior parte degli studenti, considerando che gli studentati presenti sul territorio sono incapaci di accogliere tutti i borsisti. Noi studenti in lotta per il diritto allo studio denunciamo la negligenza e l’agire dell’Ardsu e richiediamo le dimissioni dei responsabili politici di questa situazione, e l'apertura immediata della Casa dello Studente in costruzione accanto a Campusx; infatti mentre Campusx è già operativo da due mesi, la residenza è ancora in fase di costruzione. Richiediamo, infine, seri interventi di manutenzione nelle Case dello Studente dell’Ardsu, le quali sono quasi tutte colpite da varie problematiche inerenti alle strutture residenziali, che rendono insalubre la vita degli studenti".



Tag

Dai Girotondi alle Sardine:l'abbraccio tra le generazioni della sinistra

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca