Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE19°33°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 27 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cos'è la sindrome da long Covid e chi rischia di più?

Attualità lunedì 01 novembre 2021 ore 15:47

Lavoratori ex Ataf "Non metteteci a rischio Covid"

autista

Nel giorno del debutto del nuovo gestore dei trasporti, il personale lamenta scarse condizioni di sicurezza sanitaria per divise e locali di riposo



FIRENZE — "Non metteteci a rischio contagio da Covid-19": a chiederlo con tanto di lettera aperta all'azienda, alla Asl Centro e alle istituzioni cittadine, metropolitane e regionali sono i rappresentanti sindacali dei lavoratori ormai ex Ataf e da oggi di Autolinee Toscane, il nuovo gestore del trasporto pubblico locale per Firenze e per tutto il territorio provinciale e toscano.

Sono compatte le sigle Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl Autoferro e Fast Confsal nel lamentare con il Comitato Sicurezza Aziendale un primo giorno quanto meno confuso quanto a protezione sanitaria sia per quanto riguarda le divise, sia per quel che attiene agli ambienti di riposo e recupero per i conducenti.

Nel primo caso, quello delle tenute di lavoro, si è registrato un disallineamento sulle comunicazioni tra Ataf e At: "In data 31 Ottobre - raccontano i rappresentanti sindacali - la dirigenza di Ataf Gestioni srl ha emesso il comunicato al personale numero 16 dove si impone la restituzione della massa vestiario. A nostro avviso potrebbe rivelarsi un’operazione molto rischiosa per la diffusione del virus Covid-19 trattandosi di indumenti certamente non sanificati". 

Non solo: "A molti lavoratori, specificatamente a quelli con mansioni di Officina e di Manovra, verrebbero a mancare i dispositivi di protezione individuale prescritti, esponendo gli stessi a gravi rischi di infortunio". La confusione si è creata quando, "in aggiunta a quanto sopra Autolinee Toscane ha emesso un comunicato dove si invitano i lavoratori ad utilizzare la divisa in loro possesso". 

I sindacati sono netti: "Tutto questo genera incertezze delle quali i lavoratori non hanno certo bisogno in questo periodo già complicato di passaggio tra gestori del Tpl toscano". 

Poi c'è la questione dei locali, con la logistica che oggi pare non aver funzionato: "Ancora più grave è quello che si è verificato nella mattinata di oggi 1 Novembre - si legge nella nota sindacale congiunta - con la chiusura dei locali siti in via Alamanni adibiti alla sosta ed il riposo per il recupero psicofisico dei conducenti di linea in servizio. E’ stata trovata una soluzione temporanea all’interno della autostazione nelle vicinanze che non può certamente esser considerata definitiva in questo momento di emergenza pandemica da Covid-19". 

La richiesta dei lavoratori è che non si giochino altre partite sulla loro pelle e, nel caso di specie, sui loro panni: "Chiediamo con forza che questa diatriba fra le due aziende che hanno partecipato alla gara regionale - è il loro appello - non pesi assolutamente sulla sicurezza e sulla salute dei lavoratori, situazione che avrà ripercussioni sul servizio e porterà disagi alla cittadinanza".

Non si fa attendere la replica di Autolinee Toscane che in serata, nel trarre un bilancio considerato positivo della prima giornata pur se con disagi nel reperimento dei nuovi biglietti, in una nota afferma: “L’ordine di servizio arrivato dai passati gestori ai dipendenti di restituire le divise? Immagino Ferrovie dello Stato non sapesse niente di questa decisione illogica della sua partecipata, conosco la serietà di Fs. Troveremo soluzioni con sindacati e dipendenti, che ringrazio. Credo che ai passeggeri queste polemiche interessino poco”.

Per quanto riguarda la sala autisti di via Alamanni, "rimasta oggi chiusa per scelta di Ataf, Autolinee Toscane ha confermato il subentro nell’affitto e la riaprirà domani".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna è stata investita nei pressi di un attraversamento pedonale. Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 e la polizia municipale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità