Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:17 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 01 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, Donzelli (FdI): «La sinistra sta con lo Stato o con terroristi?». E in Aula scoppia il caos

Cronaca mercoledì 18 marzo 2020 ore 19:57

Ladri e pusher sorpresi nei controlli per Covid-19

​Polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizie locali sono impegnati nell'attività di controllo del contenimento della diffusione del virus



FIRENZE — Nella riunione di coordinamento con il Questore, il Comandante provinciale dei Carabinieri e il Comando provinciale della Guardia di Finanza che si è tenuta stamattina il prefetto di Firenze ha disposto un’ulteriore intensificazione dei controlli, con particolare riferimento anche alle zone più popolose della città. Il prefetto di Firenze Laura Lega ha fatto il punto sulle misure adottate per la prevenzione del contagio da Coronavirus sottolineando l'impegno delle forze dell'ordine che pattugliano le strade per evitare assembramenti e ingiustificati spostamenti delle persone.

"L'attività di Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizie Locali ha portato, sul territorio della provincia, a controllare 4584 persone, di cui 95 denunciate per violazione dell’art. 650 del codice penale, 6 per false attestazioni o dichiarazioni, 9 per altri reati. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 908, con un solo titolare denunciato ai sensi dell’art. 650" ha spiegato il prefetto.

Nel tardo pomeriggio di ieri, intorno alle 17.30, personale della polizia  ha individuato due uomini a bordo di un’autovettura che si aggiravano in via del Sansovino, in zona Isolotto. Fermati e sottoposti ad identificazione, gli Agenti hanno accertato che si trattava di due cittadini romeni, di 33 e 30 anni, già noti per reati contro il patrimonio, che non hanno dato plausibile giustificazione della loro presenza in luogo pubblico. I due uomini sono stati sorpresi con strumenti atti allo scasso e due coltelli da cucina occultati all’interno della propria auto. I due sono sti denunciati a piede libero sia per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità di cui all’art. 650 c.p. sia per possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli di cui all’art. 707 c.p".

I Baschi Verdi della Compagnia Pronto Impiego di Firenze, nell’ambito del controllo del territorio mirato alla verifica del rispetto delle limitazioni alla circolazione stabilite per l’emergenza del nuovo coronavirus, hanno controllato un giovane che si trovava nei giardini della Fortezza da Basso, avvicinandosi per il controllo dei documenti e per chiedere la motivazione del transito. L'uomo ha tentato di fuggire ma è stato fermato dai militari; dalle banche dati è emerso un decreto di perquisizione da eseguire nonché il rintraccio per la notificazione di un divieto di dimora nel Comune di Firenze emesso dal Tribunale per fatti relativi agli stupefacenti. Il successivo controllo ha portato al sequestro di 5 ovuli di hashish, 75 euro e un telefono cellulare. Il giovane è stato quindi denunciato Procura della Repubblica di Firenze per la violazione della normativa sugli stupefacenti e anche per aver trasgredito alla normativa emergenziale sul Covid-19 sul divieto di circolazione senza giustificato motivo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Avrebbe percorso 3mila chilometri in meno di un mese, è quanto scoperto dai vigili urbani su un'auto sequestrata, non assicurata e senza revisione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità