comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 14°26° 
Domani 13°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 25 maggio 2020
corriere tv
Feste e caos nel primo weekend dopo il lockdown: le immagini delle città italiane

Attualità giovedì 28 settembre 2017 ore 18:40

La Malo è salva con riserva

Siglato l'accordo tra sindacati e azienda per il rilancio delle fabbriche di Campi e Piacenza ma ancora nessuna certezza sull'ingresso di nuovi soci



ROMA — Quello che è uscito dall'incontro tra i rappresentanti dei sindacati e quelli dell'azienda di cachemere è un accordo sul piano di risanamento che dovrà garantire il mantenimento e il rilancio dei due stabilimenti produttivi di Campi Bisenzio e di Borgonovo Val Tidone, in provincia di Piacenza. Lo spiegano Cgil e Cisl toscane in una nota in cui si spiega che "verranno mantenuti i livelli occupazionali e tutte le maestranze potranno accedere a percorsi di formazione". Al contempo, "l'azienda attiverà la cassa integrazione straordinaria per dodici mesi, ma nessun lavoratore sarà collocato a 0 ore".

Resta invece nella completa incertezza, aggiungono i sindacati, sul prospettato intervento di nuovi investitori. Nella nota Cgil e Cisl spiegano infatti che "allo stato attuale non c'è niente di formalmente definito nei contatti tra la proprietà e i possibili investitori. Non ci illudiamo, troppe volte le promesse sono state disattese; per questo motivo abbiamo deciso di chiedere di continuare con il tavolo e l''unità di crisi in Regione".

Sull'esito dell'incontro al ministero del lavoro ha espresso soddisfazione anche il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi per il quale ora "sarà fondamentale per continuare a lavorare ad una soluzione in grado di rilanciare in modo definitivo l'azienda e mettere in sicurezza il futuro dei suoi lavoratori." 

Anche la Regione Toscana ha detto di prendere atto positivamente dell'accordo sull'attivazione degli ammortizzatori sociali per i lavoratori. Resta da definire, si legge in una nota, "il futuro assetto societario, con l'eventuale ingresso di nuovi soci, ma l'intesa raggiunta sulla cassa integrazione straordinaria per dodici mesi, senza che alcun lavoratore sia collocato a 0 ore, è certamente un risultato importante. Nei prossimi giorni, come peraltro già concordato con le parti, il consigliere del presidente Enrico Rossi per il lavoro, Gianfranco Simoncini, convocherà una nuova riunione del tavolo di crisi aperto in Regione".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca