Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:FIRENZE24°37°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 25 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La cucina, gli hangar, la sala designer: il “tetris” della base di Luna Rossa
La cucina, gli hangar, la sala designer: il “tetris” della base di Luna Rossa

Attualità martedì 28 febbraio 2023 ore 16:38

​In pensione Giancarlo Landini, ideatore dei Girot

Resta presidente di Fondazione Santa Maria Nuova. Direttore di specialistiche mediche, artefice dell'unificazione delle medicine ed ideatore dei Girot



FIRENZE — Quarantadue anni di professione come medico ospedaliero di Medicina interna, gran parte dei quali trascorsi come dirigente nella ex Asl 10 di Firenze prima e poi della Asl Toscana centro, va in pensione Giancarlo Landini.

Direttore della Medicina interna dell’ospedale di Santa Maria Nuova ed artefice, a cominciare dal 2016, in concomitanza con la riforma che ha portato alla unificazione delle ex 4 Asl di Firenze, Prato, Empoli e Pistoia, e alla costituzione del Dipartimento unico di tutte le medicine interne e specialità mediche dei 13 presidi ospedalieri aziendali. 

Dopo sette anni alla guida del dipartimento, Landini lascia una eredità di grande valore professionale e manageriale.

Il Direttore Generale, a nome del Direttore sanitario, Direttore Amministrativo, Direttori di Staff, ringrazia con grande affetto Landini "per la guida lucida e lungimirante di un settore così complesso - non solo per le sue dimensioni – e per il contributo operativo instancabile che ha in questi anni garantito: intuizione ed impegno che hanno portato alla nascita di un modello di sanità “ad alta integrazione” in cui, accanto al ruolo centrale dell’ospedale, fondamentale è operare in stretta sinergia con i medici di medicina generale, attivando servizi strategici come i Girot, i gruppi di intervento rapido ospedale-territorio, al fine di ridurre l’ospedalizzazione di soggetti anziani e fragili. Durante la pandemia come coordinatore sanitario Covid, è stato instancabile il suo lavoro perché gli ospedali di tutta la Asl Toscana Centro facessero in rete e riuscissero a riconvertire i reparti in tempo utile. Sempre nel periodo pandemico, come presidente della Fondazione Santa Maria Nuova onlus, si è adoperato per acquistare dispositivi e attrezzature di fondamentale importanza per le cure intermedie post ospedaliere ai malati Covid".

Landini ha lavorato anche sul miglioramento dei percorsi domiciliari, sulla sperimentazione dei day service multidisciplinari, del teleconsulto e della telemedicina. Recentemente la medicina specialistica che in seno ai Pronto Soccorso della Asl Toscana Centro ha dato il via alla prima esperienza di Area medica di accettazione (Ama), porta il segno di un dialogo a cui ha lavorato con dedizione insieme a tutti gli altri colleghi e collaboratori.

Cultore di studi storici, è un grande conoscitore della storia sanitaria, artistica e architettonica di uno degli ospedali più antichi del mondo ancora in attività, Santa Maria Nuova. Attraverso la gestione del percorso museale e degli eventi connessi, Landini ha cercato di far conoscere all’Italia e al mondo l’inestimabile patrimonio sanitario fiorentino. 

Resta presidente della Fondazione, nell’intento di continuare a dare sostegno alle attività sanitarie dell’Azienda e ai suoi progetti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il tribunale di Firenze si è pronunciato sui familiari del leader di Italia Viva per fatture false e bancarotta dopo una breve camera di consiglio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca