comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 23°32° 
Domani 23°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 03 luglio 2020
corriere tv
I marò non saranno processati in India: le tappe della vicenda

Attualità martedì 28 aprile 2020 ore 17:25

Il piano infanzia parte dai giardini anti Covid

Dario Nardella

Il sindaco di Firenze ha rilanciato la necessità di predisporre un rientro progressivo all'attività didattica per i bambini rimasti in isolamento



FIRENZE — Il primo cittadino di Firenze ha reso noto l'esito dell'incontro avvenuto oggi per programmare un rientro all'attività scolastica ad iniziare dalla tenera età. Le proposte avanzate che riguardano la riapertura dei giardini e parchi per le attività all'aperto contingentate, i centri estivi e asili nido, saranno sottoposte al Comitato tecnico scientifico per l'applicabilità.

''Sono anche io padre di tre figli e so bene cosa significa tenerli chiusi in casa - ha risposto il sindaco ad un messaggio durante la diretta Facebook - per questo motivo credo che occorra predisporre da subito degli step ad iniziare da maggio con l'uso dei giardini per l'attività all'aperto da proseguire a giugno con i centri estivi e i nidi senza tralasciare l'attività didattica a distanza in vista di un rientro che come ci è stato spiegato non potrà avvenire prima di settembre".

La videoconferenza convocata dalla Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, ha visto partecipi oltre al sindaco di Firenze e referente città metropolitane, Dario Nardella, anche il presidente Anci, e sindaco di Bari, Antonio De Caro, i ministri Lucia Azzolina, Nunzia Catalfo e Vincenzo Spadafora, la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, la vice presidente della Regione Emilia-Romagna Elly Schlein, il presidente dell'Upi, Michele de Pascale, e il presidente della Società Italiana di Pediatria, Alberto Villani. 

Sono due i protocolli sul tavolo da sottoporre al Comitato tecnico scientifico che supporta le scelte del governo. Il primo protocollo prevede da maggio l'attività in spazi aperti per piccoli gruppi contingentati. Il secondo prevede da giugno l'organizzazione di centri estivi, in collaborazione con associazioni sportive, terzo settore ed enti locali che dovrebbero godere di risorse aggiuntive.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità