Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:47 METEO:FIRENZE11°21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità lunedì 14 giugno 2021 ore 18:38

Il cavallo fugge e urta la scorta della ministra

Una carrozzella trainata da un cavallo
foto di repertorio

In piazza della Signoria una vettura della scorta del ministro dell'Interno è stata danneggiata da un cavallo imbizzarrito scappato al fiaccheraio



FIRENZE — Nel pomeriggio un cavallo imbizzarrito ha seminato il panico in piazza della Signoria, a Firenze, prima fuggendo al fiaccheraio e poi finendo contro un'auto blu della scorta al ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, in visita a Firenze. Non sono state segnalate persone coinvolte nell'incidente.

L'animale fuggito al controllo del fiaccheraio è arrivato fino alle scalette della Loggia de' Lanzi dove erano parcheggiate l'auto del ministro e quelle della scorta.

L'Oipa organizzazione internazionale per la protezione degli animali è intervenuta con una nota "È ora di abolire le carrozzelle, introducendo il divieto di circolazione dei veicoli a trazione animale sul territorio nazionale. È una tradizione obsoleta e pericolosa - ha detto il presidente Massimo Comparotto - Sempre più turisti evitano le carrozzelle, che costano ai cavalli fatica e stress, costretti come sono a trainare veicoli antiquati in mezzo al traffico e allo smog delle città. A Roma, dove non si concedono più nuove licenze, come anche a Verona, il nuovo Regolamento prevede lo spostamento delle botticelle nei parchi e nelle ville. In attesa della riforma del Codice della strada, è ora che anche Firenze s’adegui ai tempi e dimostri rispetto per questi poveri animali. Si mettano a pensione e si trasformino i fiaccherai in conduttori di veicoli elettrici o in tassisti".

Sull'accaduto è intervenuta anche Alleanza Popolare Ecologista “Quanto accaduto in piazza Signoria - ha detto il portavoce Rinaldo Sidoli - è la chiara dimostrazione che questa pratica retrograda non può essere più svolta in contesti urbani dove lo stress da traffico può contribuire a far imbizzarrire un essere capace di provocare anche la morte di persone e causare gravi danni ai mezzi. Fortunatamente il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, al momento dell'incidente era all'interno di Palazzo Vecchio, ma il suo veicolo, come quello della scorta, ha riportato dei danni. Auspichiamo che il ministro Lamorgese possa portare nel prossimo Consiglio dei Ministri l’emendamento dell’onorevole Prestipino a modifica dell’articolo 70 del codice della strada, al fine di vietare il traino equestre”.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Coi nuovi contenitori stradali digitali decolla la seconda fase della trasformazione della raccolta dei rifiuti all'insegna della circolarità
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità