Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:40 METEO:FIRENZE11°16°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Stupro o sesso consenziente? Alcol, chat, testimonianza. Cosa dicono i giudici che i nostri figli devono sapere

Attualità giovedì 07 gennaio 2021 ore 13:43

Il box abbandonato sui binari diventa un ricovero

Una struttura in vetro e acciaio posizionata sui viali a pochi metri dalle porte storiche e dalla fermata è stata trasformata in ricovero di fortuna



FIRENZE — Una struttura in vetro e acciaio posizionata lungo i binari del tram viene usata come ricovero di fortuna dai senzatetto che hanno sistemato sotto il loggiato materassi e coperte. Il consigliere comunale Alessandro Draghi ha denunciato "Due mesi fa fui chiamato da alcuni residenti e dopo le segnalazioni il Comune fece pulizia ma il tutto è durato poco".

Lo stato in cui versa il manufatto ha attirato l'attenzione dei passanti ed i consiglieri comunali di opposizione Montelatici della Lega e Draghi di Fratelli d'Italia hanno puntato il dito tra il viale Rosselli e la fermata Porta al Prato-Leopolda chiedendo al Comune di Firenze di intervenire oltre ad interrogare il sindaco sulla funzione del manufatto. 

"La struttura perennemente chiusa, offre riparo ai senza tetto che di notte si accovacciano al riparo dalla pioggia e dal freddo, ma quando vanno via lasciano un'immensa quantità di rifiuti che si accumulano di giorno in giorno. Due mesi fa - ha ricordato Draghi - fui chiamato da alcuni residenti della zona e da pendolari che assistevano tutti i giorni a questo spiacevole spettacolo. Dopo le mie segnalazioni sullo stato di degrado dell’area di Porta al Prato, il Comune fece pulizia e ripristinò il decoro dentro e fuori dalla cabina in questione, ma il tutto è durato poco".

Montelatici ha aggiunto "io stesso ho assistito all'accensione di un braciere all'interno della struttura mentre passavo di lì lo scorso 30 Dicembre ed ho avvisato subito le forze dell'ordine prevedendo che potesse scaturirne qualcosa di più grave. Abbiamo avuto modo di constatare - hanno concluso i due consiglieri - che una parte del degrado che affligge la zona di Porta al Prato e della Leopolda è anche causato da questo manufatto abbandonato; per questo chiediamo al Comune che se ne farà di quel gabbiotto".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Comune di Firenze ha avviato l’iter per la chiusura definitiva del locale che ha violato più volte le chiusure imposte per le norme anti-covid
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Monica Nocciolini

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità