Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:FIRENZE11°18°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Attualità venerdì 28 febbraio 2020 ore 16:00

Bambino fiorentino inventa un impianto uditivo

Il piccolo paziente del Meyer è tra i vincitori del contest internazionale che premia le idee creative per aiutare le persone con problemi di udito



FIRENZE — Un giovane fiorentino di 10 anni, paziente dell'Ospedale Meyer, è uno dei vincitori del concorso internazionale “Ideas4ears children's invention contest” lanciato da MED-EL, azienda di impianti uditivi. Il concorso si pone l’obiettivo di incoraggiare i bambini a sviluppare l’attitudine creativa e ad elaborare idee e soluzioni che possano migliorare la qualità della vita delle persone con ipoacusia. Al contest si sono iscritti 215 bambini da 28 paesi di tutto il mondo e hanno presentato 171 invenzioni. Tra queste sono state scelte le idee di 13 inventori, che a giugno visiteranno la sede centrale di MED-EL a Innsbruck, in Austria. Durante il viaggio, i vincitori avranno l'opportunità di esplorare la città e conoscere gli ingegneri del suono e gli scienziati che lavorano alle numerose invenzioni e fare un tour tra i reparti di ricerca e sviluppo dell’azienda.

Federico, portatore d’impianto cocleare bilaterale, ha ideato un sistema di cuffie con banda sonora che trasmette il suono e permette all’audio processore dell’impianto di catturarlo. Le cuffie sono costituite da due altoparlanti collegati dalla banda sonora vicino al microfono; con esse è possibile ascoltare il dispositivo audio e restare connessi con i suoni esterni. “Sono felicissimo che la mia idea sia stata scelta. Mi piace giocare ai videogiochi con i miei amici usando le cuffie, per questo ho cercato di modificare il modello di cuffie da gaming creando una banda sonora che trasmette il suono e lo invia al microfono del mio sistema cocleare” ha detto Federico.

“Ho appreso con emozione e felicità che Federico era risultato vincitore di un concorso che MED-EL aveva istituito - ha dichiarato la dottoressa Benedetta Bianchi, dell’Ospedale Meyer di Firenze, che ha in cura Federico - Spesso noi operatori pensiamo che ripristinare la funzione uditiva sia l'obiettivo da raggiungere e che sia sufficiente per il successo del nostro lavoro. Questa bella iniziativa ci pone di fronte un importante suggerimento: i pazienti, anche i più piccoli, sono testimoni attivi importanti del nostro lavoro con il loro vissuto e con la loro straordinaria “voglia di farcela” e noi dobbiamo solo ascoltarli.”

In Italia nascono ogni anno circa 2.000 bambini affetti da sordità infantile. Le sordità congenite o perinatali costituisco circa l'80 per cento dei casi. Il restante 20 per cento è costituito da sordità acquisita nei primi tre anni di vita. La diagnosi precoce e l’intervento di impianto cocleare sono fondamentali per lo sviluppo verbale e uditivo e determinanti nel miglioramento della vita a lungo termine.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuova odissea mattutina per i pendolari diretti al capoluogo. Stamani la ressa impediva il distanziamento. Si sono verificati ritardi di oltre un'ora
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

STOP DEGRADO

Attualità

Cronaca

Attualità